Come fare la marmellata di arance in casa

Una delizia che si prepara in modo facile e veloce anche in casa: ecco come con le arance della stagione e senza conservanti

Se la voglia di una buona marmellata di arance vi coglie, ecco come farla in casa senza troppa fatica.

Utile per le più classiche crostate e gustosa per la merenda, la marmellata di arance ha bisogno di sfruttare quelle che sono le delizie di stagione. Tutto sta in una preparazione che non aggiunga conservanti, senza pectina nè aromi vari.


Ecco come si prepara la marmellata di arance:

5 Kg di arance Navel, le più diffuse in questa stagione (che possono garantire quasi 4 kg di polpa) meglio se non trattate e da coltivazioni biologiche
2 Kg di zucchero (il rapporto corretto deve essere 1/2 kg. per 1 kg. di polpa di frutta)
2 limoni di Sorrento, non trattati in superficie (meglio se biologici)


Preparazione:

Lavare bene sia le arance che i limoni ed asciugarli. Con un pelapatate ricavate le bucce (lasciando che si formino anche lunghe strisce) della metà delle arance e sbucciare con cura – privando di tutti i semi e parti bianche – le altre arance.
Mettete tutta la polpa ricavata in una pentola molto grande (che vi permetta di mescolare senza problemi il contenuto e con bordi alti) con fuoco basso. Lasciando per qualche minuto la cottura, tagliuzzate la scorza in modo da ricavare scorzette fini e corte. Stessa operazione sulla sola buccia fine dei limoni.
Mettete tutte le scorze a parte in una casseruola per sbollentarle – scolandole un paio di volte, operazione utile ad attenuare l’amaro della buccia – prima di unirle al composto delle arance dopo una mezz’oretta di cottura e mescolare il tutto. Aggiungere poi lo zucchero e mescolare ancora per un’altra mezz’ora. A fine cottura, un frullatore ad immersione amalgamerà tutto e il composto sarà pronto per i vasetti, da riempire, chiudere e capovolgere per creare l’effetto sottovuoto capace di garantire la marmellata a lungo.

[foto: Buonissimo.org]