Il Baccalà fritto: la ricetta

Scopriamo insieme la ricetta del baccalà fritto!

Voliamo nel centro Italia per preparare e assaggiare una tipica ricetta della cucina romana. A differenza del pandoro farcito o di altre ricette fatte esclusivamente sotto le feste natalizie e di fine anno, il baccalà fritto è un must della cucina romana, tanto da trovarlo tutto l’anno nei menù dei locali e delle famiglie.

Ingredienti (per quattro persone)

  • 800 grammi di baccalà;
  • 150 grammi di farina;
  • 1 uovo;
  • 5 grammi di lievito;
  • vino bianco;
  • olio;
  • sale.

Preparazione:

Sciacquate il baccalà per dissalarlo e sciogliete il lievito di birra in pochissima acqua tiepida. In una terrina mettete la farina, l’uovo, il lievito di birra sciolto e un pizzico di sale e il vino. Amalgamate con un cucchiaio di legno o una frusta al fine di ottenere un composto morbido (in caso si presentasse troppo denso diluitelo con un po’ di vino). Finito di lavorare il composto lasciate riposare la pastella per due ore avendo cura di coprirla con un telo.

Asciugate per bene il baccalà e fatelo a pezzi. Immergetelo e rigiratelo nella pastella al fine di ricoprirlo per bene. In una padella alta portate a temperatura elevata l’abbondante olio in cui immergerete i vari pezzi. Una volta dorati, tirateli su a mano a mano con una schiumarola e riponeteli su carta assorbente ad asciugare. Un’idea carina può essere quella di riporre i pezzetti di pesce all’interno di un cartoccio arrotolato, un po’ come viene servito al ristorante, e guarnirlo con pomodorini e insalata mista.

Buon Appettito!

(Immagini: www.baccala.it)