Un piatto per ogni Regione: dalla Sicilia “U Maccu”

Con una nostra inviata speciale, la giovane siciliana Barbara Campisi, vediamo la tipica ricetta de "U Maccu"

U maccu”. Il macco o “maccu”, come si dice in dialetto siciliano, è una squisita crema di fave realizzata con pochi e semplici ingredienti. Può essere mangiata sia come portata unica, sia come contorno per la pasta. La ricetta subisce diverse varianti a seconda delle province in cui viene cucinato: da quella catanese con gli spaghettini sminuzzati condita con olio crudo alla versione siracusana dove diviene una zuppa di legumi vari e verdura aromatica preparata in onore di San Giuseppe. A Palermo viene addirittura fatto a fette e fritto. Il macco era un tradizionale cibo dei poveri, per i quali costituiva il piatto unico per la mattina e la sera.

Gli ingredienti (per quattro persone):

  • 1 kg di fave secche già sgusciate;
  • 1 cipolla;
  • 1 mazzetto di finocchietti selvatici;
  • olio;
  • sale;
  • pepe nero.

Preparazione:

Mettete a bagno le fave secche per una notte intera. Il giorno seguente prendete un tegame dove riporre le fave scolate, la cipolla affettata, un po’ di sale e pepe con un litro d’acqua. Dopo un’ora di cottura a fiamma dolce aggiungete i finocchietti fatti precedentemente a pezzetti e lasciate cuocere finché le fave non formano una crema. Abbiate cura di girare spesso al fine di non far attaccare le fave al fondo del tegame. A fine cottura schiacciate il composto con un cucchiaio di legno per ottenere una morbida crema calda e nutriente. Si possono servire come piatto unico con crostini di pane per l’antipasto e secondo o come condimento per un primo di pasta.

Buon appettito!

(Immagine: www.blogsicilia.eu)