0 Shares 22 Views
00:00:00
16 Dec

Primi espressi: Fusilli funghi e panna

Gianfranco Mingione - 25 aprile 2014
Gianfranco Mingione
25 aprile 2014
22 Views
Primi espressi: Fusilli funghi e panna

Vegetariano? Ecco un primo fatto apposta per te. Sì, è fatto apposta per i vegetariani ma, si può ben dire, per tutti visto che i funghi sono molto apprezzati in cucina. Tra le varietà maggiormente apprezzate sulle nostre tavole ci sono i porcini e gli champignon, tant’è che essendo la domanda molto alta dobbiamo importarli dall’estero, in particolare da Europa orientale e Cina.

Il loro apporto calorico è molto basso ma non pari a zero come spesso si sente dire: 100 grammi di funghi freschi contengono, al pari di altri vegetali come l’insalata o gli spinaci, circa 20 calorie. Quindi, a rendere i funghi un po’ pesanti è la loro cottura assieme ad altri elementi calorici, come ad esempio la panna, presente in questa ricetta. Ma ogni tanto, e con le giuste dosi, non fa poi così male.

I fusilli, che ricordano nella forma una vite, sono adatti alla gran parte delle salse e si trovano di diverse varietà: semplici, agli spinaci, al pomodoro etc. etc. Oggi prepariamo la varietà semplice con un mix di funghi sott’olio e funghi freschi.

Ingredienti per quattro persone:

150 grammi di funghi sott’olio (si possono usare anche una varietà di funghi sott’olio coltivati come il Piopparello o i Prataiolo);

25 grammi di burro;

250 grammi di funghi selvatici freschi;

1 cucchiaino di timo tritato e 1 cucchiano di maggiorana tritatai finemente;

4 spicchi d’aglio schiacciati;

200 ml di panna;

400 grammi di fusilli;

Sale e pepe ed erbe per la guarnizione del piatto.

Esecuzione:

I funghi? Meglio se sani e commestibili! Laviamo, asciughiamo e tagliamo a pezzi più piccoli i funghi freschi. E’ bene sapere che i funghi devono essere cucinati e consumati  appena colti, in questo caso è importante saperli riconoscere onde evitare di avvelenarsi con le proprie mani, o entro ventiquattro ore. Non a caso già nell’etimo della parola c’è un avvertimento: la parola fungo deriva dalla fusione dei termini latini “funus”, morte, e “ago”, portare”. Gli esperti consigliano poi di raccogliere o comprare funghi coltivati o freschi che provengono da terre sane, ovvero lontane da discariche, zone trafficate da auto o aerei. Altrimenti il salutare sapore di bosco non risuciremo proprio a sentirlo!

In una padella media versiamo un cucchiaio di olio dei funghi sott’olio e, una volta riscaldato, aggiungiamo il burro da far sciogliere. Uniamo poi la varietà sott’olio e i funghi freschi, il timo, la maggiorana, e aggiustiamo di sale e pepe. Soffriggiamo il tutto a fuoco medio, ricordandoci di mescolare di tanto in tanto. Contemporaneamente facciamo cuocere anche la pasta.

È il momento della panna. Dopo circa 15 minuti, o una volta che i funghi freschi si presentano morbidi e teneri, alziamo un po’ la fiamma per far asciugare i liquidi rilasciati dai vegetali. Infine, uniamo la panna e lasciamo sul fuoco per qualche minuto. Non resta che ripassare la pasta con la salsa, magari facendola saltare un po’ e aggiungendo del latte se questa dovesse presentarsi leggermente asciutta. Il piatto può essere più leggero non aggiungendo la panna e preferendo ad essa un po’ di parmigiano grattuggiato fresco.

I fusilli funghi e panna, al sapore di bosco, sono pronti. Buon Pasto a tutti!

[foto: cucina.ilbloggatore.com]

 

 

 

 

Loading...

Vi consigliamo anche