Ricetta crostata alla crema di limoni

Una crostata intramontabile in cui la crema di limoni viene racchiusa all’interno di una croccante e morbida pasta frolla aromatizzata al limone

Per realizzare questo dolce occorre armarsi di un po’ d’ingredienti e tanta pazienza. Il risultato varrà il tempo speso!

Ingredienti per realizzare la pasta frolla (stampo da 20 centimetri):

190 grammi di farina 00;

95 grammi di burro chiarificato;

2 uova;

80 grammi di zucchero a velo;

1 limone;

Sale.

Ingredienti per la crema di limoni:

500 grammi di latte fresco;

6 uova;

150 grammi di zucchero semolato;

35 grammi di fecola di patate;

35 grammi di farina 00;

2 limoni.

Per spennellare: 1 uovo

Preparazione della pasta frolla:

Versare all’interno di un mixer la farina, un pizzico di sale e il burro tagliato a pezzi. Frullare tutto finché non si ottenga un composto sabbioso. Adagiare il composto su di una spianatoia con lo zucchero a velo. Formare una fontana nella parte centrale e unire la scorza di un limone grattuggiato e i tuorli delle due uova. Lavorare con le mani affinché tutti gli ingredienti non si amalgamino bene tra loro e non si ottenga un panetto omogeneo, da rivestire con la pellicola tarsparente. Far riposare mezzora in frigorifero.

Preparazione della crema pasticcera:

Prendere un tegame e versarvi il latte assieme alla scorza di limone (evitare la parte bianca perché più amara). Far riscaldare a fiamma bassa senza far bollire. In un recipiente, con l’aiuto di una frusta, amalgamare con forza i tuorli e lo zucchero. Aggiungere la farina, precedentemente setacciata, la fecola e continuare a mescolare. Unire il latte a filo riscaldato con le scorze di limone e proseguire nel mescolare con la frusta. Infine ripassare il composto in una pentola, filtrandolo con un colino, e mescoalre cucoendo il tutto a fiamma bassa per circa quindici minuti. Una volta pronta la crema, sistemarla in un recipiente e coprirla con la pellicola trasparente a contatto (utilizzare quella idonea a svolgere tale passaggio). Metterla in frigogrifero a riposare.

Lavorazione della pasta frolla

È arrivato il momento di stendere la pasta frolla sulla spianatoia infarinata, aiutandosi con un mattarello (portarla ad uno spessore di circa mezzo centimetro). Una volta stesa la frolla, sistemarla all’interno di una teglia dal diametro di venti centimetri e alta 3,5 centimetri. La teglia non forata, va imburrata e infarinata prima di stendervi l’impasto. Con il mattarello eliminare l’impasto in eccesso dalla teglia che potrà essere utilizzato per realizzare le losanghe di decorazione. Al fine di realizzare queste ultime, prendere un tagliapasta dentellato o un coltello. Bucherellare il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta al fine di non far rigonfiare l’impasto durante la cottura.

Farcitura con la crema di limone

 Ecco giunto il momento di versare la crema pasticcera al limone nella teglia, avendo cura di livellarla con un cucchiaio un po’ inumidito. Mettere al di sopra della creme le strisce di decorazione prima in un senso e poi nell’altro, di modo da ottenere un motivo a rete (prima in senso verticale e poi orizzontale ben distanziate tra loro). Spennellare le losanghe con l’uovo battuto e un pennellino. Infornare la crostata in forno statico preriscaldato a 170° per 60 minuti o ventilato a 150° per circa 50 minuti. Passati 45 minuti coprirla con un foglio di carta d’alluminio (35 minuti per il ventilato), onde evitare che la superficie della crostata bruci. Una volta pronta lasciarla raffreddare un paio d’ore e, per chi lo desidera, spolverizzare con un po’ di zucchero a velo.

(Immagine: latavolaallegra.blogspot.com)