Ricetta insalata di polpo e patate

L’insalata di polpo e patate è una tipica ricetta mediterranea del Sud, dove questo mollusco viene pescato ed è molto apprezzata. Ecco la ricetta

L’insalata di polpo e patate è un contorno leggero e gustoso, perfetto da consumare tiepido (specie in inverno), sublime da freddo, da accompagnare con buon vino bianco di struttura media come il Vermentino.

Ingredienti
Per la cottura:
– Un polpo da circa 1 chilo
– 900 grammi di patate (circa 8)
– una piccola cipolla bianca
– una carota
– una costa di sedano
– un cucchiaio di aceto bianco d’uva
– 3 foglie di alloro
– una manciata di bacche di ginepro

Per il condimento:
– Uno spicchio di aglio
– Due ciuffi di prezzemolo
– Pepe nero in polvere
– Olio di oliva extravergine (q.b.)
– Sale (q.b.)

Dosi: 4 persone
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti
Difficoltà: medio bassa

Procedimento
– Per cominciare a preparare la tua insalata di polpo e patate ti occorre anzitutto pulire accuratamente la carota, la cipolla ed il sedano e poi tagliarli a tocchetti. Di seguito poi versale in una pentola con abbondante acqua, aggiungi il sale, il ginepro, l’alloro e l’aceto e porta il tutto a ebollizione.

– Da parte procedi alla pulitura del polpo: apri la sacca di lato e svuotala, facendo attenzione. Con l’ausilio di un coltello ben affilato o un paio di forbici estrai gli occhi ed il dente. Fatto questo lava il polpo in maniera accurata sotto l’acqua corrente del rubinetto in modo da eliminare eventuali residui di sabbia: fai attenzione soprattutto a tentacoli e ventose.

Fai ammorbidire i  tentacoli del polpo. Come? È molto semplice : appena l’acqua con i suoi aromi raggiungerà il bollore prendi il polpo pulito per la testa e immergivi per 4 o 5 volte i tentacoli, che tenderanno ad arricciarsi e risulteranno quindi più morbidi.

– Ora immergi il polpo completamente e abbassa la fiamma del fornello al minimo. Copri la pentola con un coperchio e fai cuocere per 40 minuti circa. Come regolarti esattamente coi  tempi di cottura? Considera, per ogni mezzo chilo di polpo, una cottura di 20 minuti. Naturalmente i tempi saranno dimezzati se decidi, per comodità e risparmio, di utilizzare una pentola a pressione.

– Da parte prepara le patate che provvederai a lavare e spazzolare per bene, senza togliergli la buccia. Una volta che il polpo avrà raggiunto metà cottura, circa 25 minuti dopo, immergi le patate intere e continua a far cuocere il tutto per un altro quarto d’ora circa.

– Quando il polpo sarà pronto, estrailo dalla pentola con l’aiuto di una pinza e posizionalo su un tagliere, dove lo taglierai a bocconcini. Estrai anche le patate alla pentola, sbucciale e poi tagliale a metà per il verso della lunghezza, poi di nuovo a metà e di seguito a grossi quadretti, che disporrai in un’ampia insalatiera.

Unisci i bocconcini di polpo e condisci con l’olio evo a piacere, una manciata di prezzemolo tritato, lo spicchio dell’aglio schiacciato, il pepe e il sale.

– La tua insalata di polpo e patate è pronta: servila subito in modo da gustarla ancora tiepida, o se preferisci lasciala raffreddare: acquisterà ancora più gusto. Buon appetito!

Curiosità: Sai perchè i pescatori anticamente sbattevano i polpi appena pescati su uno scoglio? Per rendere le carni più tenere. In mancanza di scoglio però, tu puoi usare un normalissimo batticarne.