0 Shares 15 Views
00:00:00
14 Dec

Ricette: castagnole al forno soffici

LaRedazione
2 febbraio 2014
15 Views
Ricette castagnole al forno soffici

Certi dolcetti come le castagnole caratteristici del periodo carnevalesco sono irresistibili. Tra i tanti, le morbide, dolci e fragranti “palline” che si fanno, in casa o nelle pasticcerie, in tutte le regioni d’Italia sono tra i più golosi. Come spesso succede, i nomi di questo dolce (con magari piccole varianti) possono essere anche molto diversi da zona a zona, così le castagnole prendono il nome di frittelle nella bassa Lombardia, fritoli nel nordest, tortelli dolci attorno a Roma e Caragnoli nel molisano.

Spesso la modalità di cottura delle castagnole è la frittura. Abbondante olio bollente dove si immergono le palline di pasta che si gonfiano e diventano fragranti. Ma si sa che il fritto, dal punto di vista salutistico, non è il massimo, sia per l’olio che rimane in qualche modo all’interno del dolcetto sia per la qualità dello stesso, che va degradandosi man mano che si friggono le castagnole. Volete abbinare leggerezza con il gusto? Allora la cottura al forno è da preferire, come nella ricetta che andremo a presentare.

Ingredienti per circa trenta di castagnole
50 g di burro
50 g di zucchero
200 g di farina tipo 00
2 uova
La scorza grattugiata di mezzo limone
Una bustina di vanillina
10 g di lievito per dolci in polvere
Un pizzico di sale
Un cucchiaino di liquore (tipicamente all’anice)

Zucchero a velo per la guarnizione finale.

Si inizia con il lavorare il burro, morbido, a pezzetti, amalgamandolo con lo zucchero. Questa operazione è resa più semplice se si fa, usando un cucchiaio di legno o una frusta elettrica, all’interno di una pentola tiepida che possa contenere agevolmente tutto l’impasto. Introducete quindi le uova, la farina e il resto degli ingredienti (escluso lo zucchero a velo) e continuate ad amalgamare.

Il risultato dovrà essere un impasto omogeneo, tendenzialmente morbido. Se è troppo morbido si aggiunge un po’ di farina, viceversa, se invece è troppo “duro” o granuloso aggiungete pochissima acqua per volta (un cucchiaino) fino ad ottenere la consistenza voluta.

Lasciate riposare l’impasto per circa 30 minuti, trascorso il quale formate con le mani delle “palline” della grandezza di una castagna e depositatele sulla leccarda, non prima di averla ricoperta con della carta da forno.

Infornate il tutto a 200 gradi per circa 10 minuti, finché le palline, gonfiandosi, non assumano un bel colore beige. Per una cottura più uniforme è preferibile il forno ventilato.

Estraete le castagnole dal forno e lasciatele intiepidire. Quindi passatele nello zucchero a velo affinché si ricoprano.

La ricetta di queste soffici castagnole al forno prevede che possano essere gustate sia tiepide che a temperatura ambiente.

 

Vi consigliamo anche