Ricette d’autunno: strudel di mele

È un dolce tipico del Trentino ma le sue origini arrivano dalla Turchia ed è ottimo per fare una pausa al mattino o nel pomeriggio

Il suo nome ci riporta tra le genti di montagna del Trentino Alto Adige ma le sue origini arrivano da molto più lontano e varcano i confini delle Alpi per raggiungere la Turchia. Infatti furono i turchi che, in seguito alla loro dominazione su gran parte dell’Europa orientale, portarono nel 1600 in Ungheria un dolce simile all’odierno strudel: la Baklava. La ricetta del dolce di mele turco fu cambiata dagli ungheresi in quello che oggi è comunemente noto come strudel di mele, diffondendosi in tutto l’impero Austro-Ungarico e in Trentino Alto Adige. È in questa terra, in cui sono presenti molte coltivazioni di mele, che è poi divenuto un dolce tipico del territorio altoatesino.

Ingredienti per sei persone:

1 confezione di pasta sfoglia pronta;

25 grammi di pinoli;

Zucchero a velo q.b.;

1 cucchiaino di cannella in polvere;

60 grammi di zucchero semolato;

100 grammi di burro;

75 grammi di pangrattato;

2 ucchiai di uvetta;

4 mele Renette (o Golden);

Scorza di limone grattuggiata q.b.;

1 uovo.

Preparazione:

Iniziare con la preparazione delle mele: pelarle e tagliarle a tocchetti. Mescolarle poi con lo zucchero semolato, un po’ di cannella, la scorza di limone grattuggiata, i pinoli e l’uvetta.

A questo punto prendere la pasta sfoglia pronta e srotolarla su di una teglia o sulla placca del forno. Tostare il pangrattato nel burro sciolto e con il composto ottenuto spennellare la superficie della pasta sfoglia. Ricoprirla con il composto di mele e arrotolalarla su se stessa avendo cura di chiudere bene i bordi. Sbattere l’uovo e utilizzarlo per spennellare la superficie dello strudel quindi infornarlo a 200 gradi per circa mezzora.

Una volto pronto lo strudel di mele servirlo tiepido e cosparso di zucchero a velo.

(Immagine: www.zingarate.com)