Una ricetta per ogni Regione: dalla Liguria il Pancotto

Avete del pane raffermo e non sapete cosa farne? Ecco una ricetta che lo trasformerà in un ottima portata, come i nostri nonni insegnano!

Una ricetta antica tramandata da i nostri nonni con la quale utilizzare il pane raffermo. Perché l’importante, in cucina come nella vita, è non buttare ciò che è buono e può essere riutilizzato. Soprattutto se si tratta del pane! Ecco la ricetta per quattro persone.

Ingredienti (per quattro persone):

  • 400 grammi di pane raffermo;
  • 1,5 litri di brodo di carne;
  • burro;
  • parmigiano grattuggiato;
  • 2 uova

Preparazione:

Per il brodo: 500 grammi di polpa di manzo, 500 grammi di polpa di vitello, ½ gallina, 1 cipolla; 1 carota; 1 gambo di sedano; 1 pomodoro; 1-2 chiodi di garofano, 1 foglia d’alloro, sale e pepe in grani.

Per il brodo pulite e fiammeggiate la gallina, dopodiché ponetela assieme alla carne di vitello in una pentola capiente con 1,5 litri d’acqua e una manciata di sale. Lasciate cuocere a fuoco moderato e non appena sopraggiunge il bollore, unite le verdure, un po’ di pepe, una foglia d’alloro e i chiodi di garofano infissi nella cipolla.

Lasciate sobbolire piano per un’ora e mezza togliendo di tanto in tanto la schiuma. A fine cottura togliere la carne e filtrate il brodo dalle verdure. Una volta raffreddato il brodo, togliete con una spatola di legno il grasso emerso in superficie. Versate poi il brodo in una casseruola assieme al pane tagliato a dadini, un pezzo di burro e lasciate bollire per dieci minuti. A fine cottura aggiungete i tuorli d’uovo e il parmigiano grattuggiato.

Il pancotto è pronto: Buon Appetito!

(Immagine: greenme.it)