0 Shares 17 Views
00:00:00
18 Dec

Vellutata di carote: ingredienti e consigli

LaRedazione - 12 gennaio 2014
LaRedazione
12 gennaio 2014
17 Views
vellutata di carote la ricetta

La vellutata di carote è molto facile da realizzare, occorrono pochi ingredienti e con i giusti consigli il risultato è assicurato. Si tratta, infatti, di un piatto molto leggero e dal sapore delicato, perfetto come primo per un pranzo leggero o per accompagnare in modo gustoso un secondo a base di carne.

Ingredienti per quattro persone

600 grammi si carote
due patate di medie dimensioni
mezza cipolla tritata
un gambo di sedano
prezzemolo
olio di oliva q. b.
pizzico di sale
aromi a piacere (ad esempio timo, rosmarino ed erba cipollina)

Per prima cosa occorre sciacquare le carote sotto acqua corrente e asciugarle, poi si passa alla fase di pelatura. Quando sono perfettamente pulite si tagliano a tronchetti e si mettono in una pentola abbastanza capiente. Si tagliano poi anche le due patate dolci, il gambo di sedano e la cipolla e si mette il tutto dentro la pentola con le carote.

A questo punto si versa sopra le verdure circa un litro e mezzo di acqua e si fa cuocere il tutto a fiamma bassa per almeno venti minuti.
Quando le verdure si sono ben ammorbidite, per verificarlo basta prelevare un pezzo di carota con una forchetta, si toglie la pentola dal fuoco e con un frullatore a immersione si prepara la vellutata.

A questo punto non resta che aggiungere degli aromi a piacere e sale e lasciare cuocere per altri cinque minuti il composto sul fuoco. Infine si aggiungono un filo di olio di oliva a crudo e un rametto di prezzemolo.
Un consiglio per rendere il piatto più corposo è quello di aggiungere una piccola quantità di burro durante la fase finale di cottura.
Volendo si possono mettere gli aromi come rametti di timo ed erba cipollina direttamente nell’acqua di bollitura ed eliminare le parti solide prima della riduzione a vellutata delle carote.

Per enfatizzare maggiormente il sapore dolciastro della carota, soprattutto nel periodo invernale, si può aggiungere anche un cucchiaino di cannella quando la vellutata raggiunge la giusta consistenza durante la fase di cottura.
Una volta pronta non resta che servire calda. Altrimenti si può anche optare per una versione fredda aggiungendo crostini di pane sul bordo del piatto.
La vellutata di carote si conserva tranquillamente per un paio di giorni in frigorifero, meglio se in un contenitore di plastica a chiusura ermetica.
Così è pronta la nostra vellutata di carote, pochi ingredienti e qualche consiglio aiuteranno a ottenere un piatto semplice e gustoso.

 

Loading...

Vi consigliamo anche