0 Shares 19 Views
00:00:00
18 Dec

Abarth 695 biposto al Salone di Ginevra

LaRedazione - 7 marzo 2014
LaRedazione
7 marzo 2014
19 Views
Abarth 695 biposto

Immaginatevi un’auto con la targa che è anche un’auto da corsa: Abarth 695 biposto, presentata al Salone di Ginevra, rappresenta, per la casa torinese, la vettura stradale più veloce di sempre.

Scordatevi la comodità, ma preparatevi a gustare una vettura emozionante ed affascinante. Abarth 695 è un’auto che sembra aver fatto una drastica dieta dimagrante con i suoi 997 chilogrammi di peso che le danno un rapporto peso / potenza di 52,2 Kg/CV. I numeri delle prestazioni sono da auto ‘bomba’, con il motore 1400 cmc turbo alimentato a benzina che fornisce una potenza massima di 190 cavalli, e promette una velocità massima di 230 chilometri / ora ed una accelerazione che consente di arrivare da 0 a 100 km/ora in 5,9 secondi.

Sotto il cofano l’ispirazione corsaiola della Abarth 695 biposto non è data solo dal motore, ma da tutta una serie di altri componenti come la scatola del filtro in carbonio, l’intercooler frontale che monta delle tubazioni ‘racing’ e lo scarico in titanio. Per ottimizzare il peso, anche i finestrini laterali non sono in vetro, ma in policarbonato, e con la chicca rappresentata dalla fettuccia in tessuto che sostituisce le maniglie delle porte.

Impronta da auto da corsa anche per quanto riguarda il telaio con il differenziale del tipo autobloccante meccanico, con dischi e frizioni che sono gli stessi usati in pista. Gli ammortizzatori sono del tipo con regolazione in altezza della Extreme Shox, le ruote da 18 pollici montano dei pneumatici 217/35, ed i freni sono della Brembo equipaggiati con pinze monoblocco e dischi forati e ventilati.

L’interno è caratterizzato dai due posti ‘secchi’ con sedili a guscio e cinture di sicurezza da pista con 4 punti di aggancio, che sono fissate al roll bar in titanio. La strumentazione è digitale e la leva del cambio è ad innesti frontali.

All’esterno l’Abarth 695 biposto è immediatamente riconoscibile grazie ai paraurti più grandi, lo spoiler ed i passaruota, tutti realizzati secondo le indicazioni del centro stile della casa torinese da Zender.

Altra caratteristica è il colore, un ‘Grigio Performance‘, a cui si abbinano alcune finiture in titanio, che riguardano le lenti copti mozzo, i tappi dei liquidi ed il baffo anteriore. Le due gobbe realizzate in alluminio sul cofano fanno pensare alla famosa 124 Abarth, una delle vetture più belle e vincenti della casa dello Scorpione.

Oltre ai sedili posteriori, su questa vettura mancano anche i fendinebbia, il climatizzatore, l’impianto radio ed i finestrini elettrici, ma la scelta di Abarth è tutta improntata alla riduzione del peso ed al conseguente miglioramento delle prestazioni.

La 695 biposto è personalizzabile con tre kit diversi, denominati ‘124 Speciale’, ‘Carbonio’ e ‘Pista’. Nel caso della personalizzazione ‘Pista’ l’acquirente avrà anche Casco, Guanti, tuta e scarpe. Non ci resta che una visita al salone di Ginevra per ammirare da vicino la nuova Abarth 695 biposto, e forse, un domani, guidarla sia in strada che in pista.

Loading...

Vi consigliamo anche