0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Fiat Freemont ‘Black Code’, la pantera hi-tech

LaRedazione
5 febbraio 2014
9 Views

Si sono aperte il 31 gennaio le ordinazioni per la Fiat Freemont ‘Black Code’, la pantera hi-tech.

Si tratta del nuovo allestimento del suv italiano che si posiziona direttamente nella fascia d’alta gamma grazie alle numerose dotazioni che la arricchiscono. La nuova versione del suv Freemont esprime in maniera decisa l’animo di questa vettura che, pensata per le famiglie, non sa rinunciare a uno stile forte e grintoso che porta in luce in carattere cattivo di questa macchina che, nonostante le apparenze, è vivace e ‘cattiva.

Non per niente questa è la prima vettura che Fiat ha prodotto in collaborazione con l’americana Chrysler e, a due anni e mezzo dal suo debutto sul mercato, Fiat ha potuto fare un primo bilancio operativo da cui è emerso che Freemont ha raggiunto e superato i risultati previsti, con oltre 35 mila vetture vendute complessivamente, che la fanno arrivare al primo porto in Italia per numero di vetture vendute nel segmento delle sette posti.

L’allestimento che finora ha avuto più successo nel mercato italiano è il Loung, che nella versione Black Code è stato addirittura migliorato e arricchito con il pacchetto di finiture lucide che migliorano ulteriormente l’estetica già aggressiva di questo suv. Di serie è stata anche aggiunta la possibilità di verniciare la macchina con colori metallizzati, opzione di serie, ma su richiesta può anche essere utilizzata una vernice tristrato in bianco perla.

Sulla versione base dell’allestimento tradizionale, la Black Code offre di serie anche i cerchi in lega da 19 pollici, la calandra in nero lucido così come la cornice dei fari, il porta pacchi e lo skidplate. Tutti questi elementi sottolineano ulteriormente l’aggressività e la forza del Freemont.
Sempre di serie è stato inserito un monitor molto ampio di 8,4 pollici per l’infotainment: navigatore satellitare, lettore dvd, controllo multimediale dei dispositivi collegati, oltre a una telecamera posteriore da utilizzare in parcheggio. Chi lo desiderasse, può anche far richiesta per l’installazione sulla vettura di un monitor posteriore supplementare da nove pollici per l’intrattenimento audio-video.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Freemont può essere scelta con motore diesel da 2.0 di cilindrata Multijet, sia in versione con cambio manuale con trazione posteriore sia nella versione con cambio automatico che viene però accoppiata esclusivamente al sistema di trazione integrale che viene gestito da una centralina elettronica in grado di rilevare l’aderenza al suoi degli pneumatici e di regolare di conseguenza il grip e la trazione in presenza di fango, neve o ghiaccio.

Il suv Fiat Freemont ‘Black Code’, la pantera hi-tech, viene venduta a partire da 33.300 euro ed è già disponibile per le ordinazioni.

Vi consigliamo anche