0 Shares 4 Views
00:00:00
13 Dec

Nissan Leaf arriva a 100 mila unità

LaRedazione
21 gennaio 2014
4 Views
Nissan Leaf arriva a 100 mila unità

Le 100 mila unità erano un obiettivo chiaro per la Nissan quando ha lanciato la nuova Leaf, ma mai si sarebbe pensato di riuscire a raggiungere un numero elevato e in così breve tempo.

A gennaio, infatti, i proprietari di questa vettura così particolare sono arrivati a essere ben 100 mila, numero tondo, dunque, con la vettura che ha fatto raggiungere il traguardo che è stata consegnata a un dentista inglese.

Un record storico si potrebbe dire, perché fino ad oggi mai nessun veicolo completamente a emissioni zero era riuscito a raggiungere un simile traguardo.
Coloro che in questi anni hanno scelto di utilizzare la Leaf per i loro spostamenti quotidiani, appartengono alle più svariate categorie professionali e classi sociali e tra loro c’è anche un monaco buddista giapponese, Wasei Hirai, che è stato addirittura uno dei primi a utilizzare e acquistare questa macchina 100% elettrica.

La Nissan Leaf è stata lanciata nel mercato nel dicembre del 2010 e rappresenta da sola quasi la metà del complesso di vetture esclusivamente elettriche presenti attualmente sul mercato: un risultato eccezionale per la casa giapponese che ha investito molti soldi ed energie in questo progetto che però pare stia dando ottimi frutti. Sembra che, addirittura, in alcuni casi le vendite della Leaf calcolate nell’arco di un anno abbiano superato quelle di alcune vetture alimentate con i derivati dei petrolio, come in Norvegia, Paese tradizionalmente legatissimo e attento alle nuove tecnologie green.

Chi è già orgoglioso proprietario della Nissan Leaf non ha che parole lodevoli per la piccola vettura, che dalla maggior parte degli utenti viene utilizzata principalmente per compiere il tragitto quotidiano casa-lavoro con notevoli benefici sul bilancio economico familiare mensile, perché risultano essere notevolmente diminuite, se non azzerate, le spese per l’acquisto dei carburanti fossili, inutili per la Leaf. anche la ricarica di quest’auto risulta essere particolarmente agevole, basta collegare la vettura all’impianto domestico alla sera, quando viene riposta in garage per dormire la notte, per ritrovarla perfettamente carica e pronta all’uso il mattino dopo.

Il successo della Leaf ha convinto Nissan a esplorare anche il comparto degli autoveicoli commerciali, portando sul mercato già a giugno di quest’anno la prima automobile 100% elettrica commerciale leggera, la e-NV200, disponibile per il mercato Giapponese ed Europeo e, inoltre, ha dichiarato di voler partecipare alla 24 ore di Le Mans per battere il record del giro più veloce completamente a emissioni zero con la Zeod RC.

Per festeggiare le 100 mila unità della Nissan Leaf, è stata preparata una vettura ricoperta da 100 mila monetine: 2 centesimi di euro e di sterlina.

Vi consigliamo anche