0 Shares 7 Views
00:00:00
11 Dec

Salone Detroit 2014: Hyundai sfida Audi, Bmw e Mercedes con la nuova Genesis

LaRedazione
15 gennaio 2014
7 Views
SaloneDetroit2014HyundaisfidaAudiBmweMercedesconlanuovaGenesis

E’ il Salone di Detroit 2014 il teatro dell’esordio della nuova Hyundai Genesis prevista per il mercato degli Stati Uniti. Dopo la presentazione che è avvenuta in patria, a Seul, spetta perciò all’evento in programma in Michigan il compito di introdurre la macchina chiamata a sfidare la concorrenza teutonica nel settore delle premium anche in territorio statunitense.

Va comunque messo in risalto come le differenze tra le due versioni che sono state allestite, quella riservata al mercato domestico e quella invece lanciata negli USA siano abbastanza limitate. Differenze riguardanti in particolare pure e semplici questioni di omologazione, con una gamma di propulsori che parte dal V6 da 3.8 litri da 333 cv, per arrivare infine al 5.000 cc V8 da 429 cv. Tutti i modelli approntati, avranno comunque in dotazione un cambio automatico a otto marce e potranno godere di trazione posteriore, con l’aggiunta di quella integrale opzionale.

La nuova Genesis è lunga 4,99 metri e presenta un passo di 3,01 metri. In conseguenza di queste importanti misure, presenta perciò elevata abitabilità, mentre per quanto concerne la guida, i componenti in alluminio del telaio ne hanno sensibilmente aumentato il piacere, producendo come effetto minori vibrazioni e donando maggiore rigidità nelle torsioni, aumentando anche il confort.

Per quanto concerne l’infotainment, va rilevato il nuovo monitor da 9,2 pollici per il sistema multimediale, il quale si aggiunge al climatizzatore dotato di controllo per i livelli di CO2 e alla lunga serie di dispositivi preposti alla sicurezza, che sono ormai immancabili nei modelli prodotti da Hyundai.

Prevista in Europa entro l’estate, la Genesis, si propone senza dubbio come una vera ammiraglia, dotata di livelli tecnici realmente all’avanguardia, interni estremamente raffinati e uno stile aggressivo e molto moderno, raggiungendo così livelli qualitativi che potrebbero farne una reale alternativa ad Audi, Bmw e Mercedes.

Un modello globale, che si giova della grande cura riservata ad ogni minimo dettaglio e che si propone come una sorta di bandiera per una azienda impegnata ormai da tempo nel tentativo di promuovere la nuova immagine che il produttore coreano vuole fornire a livello mondiale. Molto dipenderà naturalmente anche dal prezzo di vendita che sarà deciso.

Sono molti gli addetti ai lavori pronti a spingersi in previsioni molto positive qualora i vertici di Hyundai riuscissero a mantenere i vari modelli della Genesis che compongono il listino sotto la soglia dei 40mila dollari, incentivando l’interesse mostrato verso la vettura nel corso del Salone di Detroit 2014.

 

Vi consigliamo anche