0 Shares 8 Views
00:00:00
12 Dec

Toyota richiama 1,9 milioni di Prius

LaRedazione
12 febbraio 2014
8 Views
Toyota richiama 1,9 milioni di Prius

Toyota ha intrapreso una nuova grande operazione di sicurezza in tutto il mondo richiamando presso le officine 1.9 milioni di Prius. La casa ha comunicato ai possessori che i veicoli devono essere sottoposti a un controllo del sistema di mozione ibrido perché, fino ad oggi, sono stati diversi i possessori di questa vettura di successo che hanno chiesto un intervento perché la vettura in loro possesso entra spesso in modalità di blocco sicurezza, limitando la potenza dei veicoli.

Facendo alcuni accertamenti, pare che i tecnici abbiano riscontrato un problema su un elemento della centralina di controllo elettronico che deve essere quindi sostituito; non è detto che tutti i veicoli richiamati siano difettosi e, come spiegato dalla Toyota stessa, si tratta di un problema che potrebbe anche non verificarsi mai nel caso in cui il veicolo presenti quel piccolo difetto di fabbrica.

Tuttavia Toyota preferisce fare le cose per bene e richiamare tutte le Prius attualmente circolanti, memore anche del risarcimento record che ha dovuto rilasciare nel 2009 per gli automobilisti degli Stati Uniti, che hanno segnalato problemi con il sistema di accelerazione dei loro veicoli Toyota. La casa giapponese è stata quindi vittima della class action più onerosa della storia automobilistica, trovandosi costretta a risarcire 1,1 miliardi di dollari.

Ad oggi, dunque, la casa giapponese non vuole correre altri rischi e al minimo problema che viene riscontrato, le vetture vengono richiamate per gli interventi di manutenzione, ovviamente senza che i possessori debbano spendere qualcosa per il servizio.

Per evitare che le vetture richiamate affollino le officine Toyota, la casa ha predisposto un piano organizzato scaglionato, richiamando le vetture in un’ora precisa di un dato giorno e riconsegnandole appena ultimato il lavoro che, mediamente, è stato calcolato non debba durare più di mezz’ora; se disponibili, vengono anche fornite le vetture di cortesia per ridurre al minimo il disagio causato dall’intervento di riparazione non preventivato.

Stando ai dati comunicati dalla Toyota, delle quasi due milioni di vetture che sono state richiamate in tutto il mondo, quelle italiane sono 5.800 unità.
Toyota in definitiva richiama 1,9 milioni di Prius per tutelarsi da eventuali ulteriori class action.

Vi consigliamo anche