0 Shares 12 Views
00:00:00
15 Dec

Volkswagen: versione restyling della Scirocco al Salone di Ginevra

LaRedazione
18 febbraio 2014
12 Views
volkswagen-scirocco-2014-restyling

In occasione del prossimo Salone di Ginevra edizione 2014 in programma dal 6 al 16 marzo e completamente dedicato al mondo dei motori, il brand tedesco della Volkswagen ha deciso di scoprire al pubblico le novità pensate per la nuova versione della Scirocco.

Una scelta piuttosto significativa soprattutto dal punto di vista storico, in quanto esattamente quaranta anni fa, la casa teutonica presentava al Mondo la prima versione della Scirocco. Entrando nel merito di questo restyling, la nuova Scirocco sarà proposta al pubblico con importanti novità che riguardano il gruppo ottico anteriore e posteriore che per la precisione si gioverà di fari Bi-Xeno e luci diurne a Led.

Il paraurti anteriore è stato modificato in maniera abbastanza cospicua mentre nel retrotreno il classico simbolo della Volkswagen è stato rinnovato con precisi compiti funzionali dal momento che consente l’apertura del portellone. Per quanto concerne gli interni, salta subito agli occhi l’arricchimento della plancia con nuovi indicatori analogici riguardanti la pressione del turbo e la temperatura dell’olio.

Rinnovati notevolmente anche i bocchettoni utili alla climatizzazione dell’ambiente mentre dovrebbe essere particolarmente apprezzata la scelta di un volante di pelle molto aggressivo e sportivo. Oltre alla possibilità di inserire il sistema per ottenere assistenza durante il parcheggio dell’automobile, c’è l’interessante soluzione scelta per l’impianto audio con il sistema hi-fi Dynaudio Excite che permette di gustare un suono estremamente pulito e confortevole.

Le novità per la Scirocco versione 2014 non riguardano soltanto l’aspetto ma anche le motorizzazioni con la scelta di dotare tutte le varie versioni del sistema start&stop che, soprattutto nel ciclo urbano, consente di accedere ad importanti risparmi nei consumi di carburante (-19%). Le motorizzazioni disponibili rientrano tutte nella categoria Euro 6.

Per l’alimentazione a benzina c’è la versione 1.4 TSI da ben 125 cavalli di potenza che permette di coprire un tragitto di 100 km nel ciclo combinato con 5,4 litri di carburante, e la 2.0 TSI da 180 e 220 Cavalli che naturalmente consuma di più con i circa 6 litri necessari sempre per coprire i 100 km.

Per quanto riguarda i diesel ci sono le versioni 2.0 TDI da 150 Cavalli con consumi pari a 4,1 litri e quella da 184 cavalli con consumi pari a 4,3 litri di carburante. Tuttavia, la grande attrattiva è la versione estrema da 280 cavalli ossia la R 2.0 TSI che, tuttavia, non bada ai consumi siccome richiede ben 8 litri di benzina per coprire i classici 100 km ed inoltre non monta il sistema Start&Stop.

Dunque non resta che attendere pochi giorni per gustare il restyling della Scirocco per poi avere la possibilità entro la prossima estate di vederla negli showroom italiani.

 

Loading...

Vi consigliamo anche