0 Shares 24 Views
00:00:00
11 Dec

Motodays 2014, vincono le ragazze hot

LaRedazione
13 marzo 2014
24 Views
motodays 2014

Alla Fiera di Roma, dal 6 al 9 marzo, il Motodays 2014 ha offerto a tutti gli appassionati delle 2 ruote moltissimi motivi per lustrarsi gli occhi. Tra novità del mercato, ragazze hot e grandi classici, le Case costruttrici più importanti hanno soddisfatto la curiosità di ben 143.800 visitatori.

Erano tutti lì per le moto? La scusa è stata quella ma, fedelissimi alla tradizione molto italica del binomio ‘donne e motori’, anche a Motodays non sono mancate le ragazze hot. Tante, splendide e, a conti fatti, le presenze più ammirate e fotografate di ogni stand.

s

Le giornate primaverili hanno sicuramente aiutato a richiamare il pubblico, che ha molto apprezzato gli ampi spazi a disposizione e le tante iniziative che hanno infarcito il programma delle quattro giornate. Tra le carte vincenti, di certo va annoverata la ‘Riding Experience‘, che ha dato la possibilità a chiunque di salire in sella alla propria moto dei sogni, dopo averla adocchiata tra gli stand, fotografata e raccolto tutte le informazioni dal personale dimostratosi sempre molto disponibile.

Anche in questo caso, naturalmente, c’è chi non ha perso l’occasione per una bella foto ricordo (o selfie, come va per al maggiore oggi) con ‘moto dei sogni’, più ‘donna dei sogni’, approfittando della simpatia e della disponibilità dimostrate dalle ragazze presenti in Fiera.

s1

Tanti anche i campioni delle due ruote che si sono fatti vedere a Motodays, sia del recente passato, come il campione del mondo Superbike 2011 Carlos Checa, sia del presente, come i centauri dell’Aprilia Melandri e Guintoli, i piloti di casa Michel Fabrizio e Davide Giugliano, e, ancora, Niccolò Canepa e Toni Elias.

s4

In tema di nomi famosi, non si sono tirati indietro neppure i vip, tra i quali abbondano gli amanti delle moto. Si è visto, per esempio, l’ex giocatore di rugby Andrea Lo Cicero i DJ Ringo e Giovanni Di Pillo, cantanti come Luca Barbarossa, presentatori come Max Giusti e bellezze come Laura Barriales.

Già, bellezze! In un modo o nell’altro, ricapitolando quanto successo al Motodays 2014, si torna sempre a parlare di questo. Inevitabile, per chi ha potuto ammirare da vicino i fisici scolpiti delle miss, incorniciati da abiti attillatissimi e molto spesso minimali, ad amplificare il gioco del vedo e non vedo che, da sempre, tanto attira gli sguardi.

s3

Ma a conquistare definitivamente tutti, è stata soprattutto la simpatia mostrata dalle ragazze, che non hanno mai lesinato sorrisi e una posa ammiccante per le migliaia di foto scattate da tutti. Certo, sono lì per quello, dirà qualcuno, ma se si moltiplicano le richieste per la marea di visitatori e per i quattro giorni di durata della manifestazione, si può capire come anche quello di ‘ragazza hot’ sia a tutti gli effetti un lavoro, con le fatiche e gli impegni che questo comporta, ma con la certezza, non da poco, di aver vinto a mani basse il premio virtuale di ‘più ammirate’ del Motodays 2014.

s5

Vi consigliamo anche