0 Shares 285 Views
00:00:00
22 Jun

Come promuovere la propria azienda con gli adesivi

LaRedazione - 23 marzo 2017
LaRedazione
23 marzo 2017
285 Views

Per aumentare l’autorevolezza del proprio brand e realizzare campagne pubblicitarie di successo gli strumenti di marketing digitale spesso non sono sufficienti. È necessario combinare in modo strategico i mezzi digitali a quelli tradizionali, per aumentare le proprie performance e sviluppare un’efficace campagna di marketing.

Le aziende sembrano averlo capito, tanto da ricorrere con sempre maggiore insistenza a questa strategia di soluzioni combinate. Si spiega anche così l’utilizzo frequente da parte di piccole e medie imprese degli adesivi, uno strumento pubblicitario tradizionale, che ha avuto un vero e proprio exploit negli anni ’80 per tornare alla ribalta in tempi recenti.

Il successo degli adesivi è dovuto al loro essere nello stesso tempo uno strumento funzionale ed economico. Un mezzo ideale per attirare l’attenzione sul proprio marchio, conquistare i clienti più affezionati e fidelizzare quelli potenziali. Solo una volta afferrate le potenzialità di questo strumento, è anche più facile intuire come piegarlo alle proprie necessità e sfruttarlo nel migliore dei modi.

 

Attenzione ai dettagli

Il consiglio a riguardo è sempre quello di affidarsi a professionisti del settore, in grado di interpretare le vostre esigenze realizzando adesivi non solo esteticamente piacevoli ma anche in grado di colpire il vostro target. Se non sapete a chi rivolgervi, provate a dare un’occhiata a Saxoprint, specializzata in prodotti di stampa professionali finalizzati ad azioni promozionali e di guerrilla marketing. Il consiglio che vi diamo è quello di giocare di fantasia per rendere il vostro adesivo facilmente riconoscibile, e magari condivisibile proprio come insegna il caso del piccione viola.

 

Il caso del piccione che vola

Di recente uno degli adesivi che ha riscosso più successo in rete e, in particolar modo sui social media, è stato il piccione viola realizzato da Syd Wellerm, illustratrice di Adobe Creative. L’adesivo è stato inizialmente utilizzato in un video diventato in breve tempo virale, raggiungendo 3,7 milioni di visualizzazioni nell’arco di soli cinque giorni. In seguito è stato inserito nell’App Store e tra gli stickers di Facebook, invadendo letteralmente il social network.

Insomma, da questa storia possiamo trarre almeno 2 insegnamenti: quando si tratta di adesivi la fantasia non conosce limiti, e spesso le scelte più rischiose si rivelano quelle vincenti. L’importante è, come sempre, avere le giuste intuizioni per generare curiosità nei clienti e promuovere la propria azienda utilizzando gli strumenti pubblicitari con cognizione di causa.

Loading...

Vi consigliamo anche