0 Shares 11 Views
00:00:00
11 Dec

Calcio: esonerato Allegri, Milan nelle mani di Tassotti

LaRedazione
13 gennaio 2014
11 Views
Calcio: esonerato Allegri, Milan nelle mani di Tassotti

Esonerato Mister Allegri, Milan momentaneamente nelle mani di Mauro Tassotti: la svolta tecnica in casa rossonera si è materializzata nella mattinata di lunedì, praticamente subito dopo la clamorosa sconfitta sul campo del Sassuolo.

Un ko sorprendente quello tra  Sassuolo e Milan, che domenica sera ha visto i neroverdi, sul campo di Reggio Emilia, catapultare un risultato inaspettato. Il Milan di  Balotelli e compagni, infatti, erano riusciti a maturare un vantaggio di due reti in meno di un quarto d’ora di gioco, fino a quando il ciclone Berardi si è scatenato sui rossoneri, con le quattro reti realizzate dal giovane attaccante del Sassuolo che hanno ufficialmente decretato la crisi tecnica al Milan.

Come preannunciato peraltro dalle immediate parole di Barbara Berlusconi nel dopopartita, che aveva parlato di situazione ormai insostenibile, considerando anche la classifica sempre più deficitaria, che vede il Milan ben più vicino alle posizioni che mettono la squadra a rischio retrocessione, piuttosto che a quelle che valgono l’ingresso in Europa per la prossima stagione.

L’esonero di Massimiliano Allegri è dunque diventato esecutivo in mattinata, col tecnico livornese ormai da mesi nell’occhio del ciclone. I discreti risultati in Champions League e la grande rimonta della passata stagione verso il terzo posto finale avevano finora messo al riparo l’allenatore dal licenziamento, ma il disastroso girone d’andata alla fine ha persuaso del cambio la dirigenza milanista.

Come immediato successore di Allegri si è parlato dell’allenatore della Primavera, nonché leggenda rossonera Filippo Inzaghi. Una promozione per ‘Superpippo’ che non sembra però così scontata come inizialmente si poteva pensare. Il Milan sta infatti sondando diverse possibili soluzioni per il dopo – Allegri, con un vecchio pallino del presidente Berlusconi che potrebbe prendere in mano la situazione. Si tratta di Clarence Seedorf, che dopo l’esperienza in Brasile a Botafogo, potrebbe iniziare la sua avventura da allenatore in Europa proprio in rossonero.

Unico problema, Seedorf potrebbe arrivare solo a marzo sulla panchina del Milan, non potendosi liberare prima dall’impegno sudamericano. In quel caso, un’ipotesi concreta potrebbe essere quella di un traghettatore nei prossimi due mesi, con Tassotti magari affiancato da Filippo Galli. All’ex terzino milanista è stata comunque affidata la panchina rossonera, in attesa della decisione definitiva sul tecnico.

La pista Filippo Inzaghi non è tramontata, Berlusconi crede molto nelle capacità del giovane tecnico della Primavera, ma una candidatura con maggiore esperienza sarà comunque vagliata dai vertici milanisti. Vedremo gli sviluppi nelle prossime ore, al momento ciò che è certo è l’esonero di Allegri, dopo tre stagioni e mezza, e la panchina del Milan affidata nelle mani di Mauro Tassotti.

 

Vi consigliamo anche