Eleonora Giorgi: l’attrice pensa alla clausura dopo amori e tossicodipendenza

L'attrice di Borotalco sta seriamente valutando l'ipotesi di rinchiudersi in un convento di clausura.

Eleonora Giorgi è senza dubbio uno dei volti più noti del cinema italiano. L’artista romana è stata protagonista di film di culto, che l’hanno portata a lavorare con alcuni dei nomi più celebri, quali Carlo Verdone e Nino Manfredi e a collaborare con registi del calibro di Sergio Corbucci e Dario Argento.

Nonostante la sua brillante carriera, però, l’attrice ha alle spalle un passato a dir poco turbolento. Durante i 20 anni, infatti, la Giorgi ha conosciuto e fatto uso di eroina e ne parla in un’intervista rilasciata al settimanale Diva e Donna. Nel corso della sua confessione Eleonora racconta anche della sua vita sentimentale: “Ho capito che l’amore profondo, quello che ho sempre cercato, è molto pericoloso.”. Prosegue poi affermando “A 24 anni sono entrata in una storia più grande di me. Angelo era doppio, conosceva il bene ma precipitava nel suo opposto. Finito il libro – “Nei panni di un’altra” – ho ritrovato un vecchio amore dei vent’anni nel frattempo disperso. Non ci vedevamo da qualche anno ed è stato incredibile ritrovarci così coinvolti”.

Vi state chiedendo chi sia l’Angelo di cui parla l’attrice romana? Rizzoli, uno dei suoi primi e più importanti amori, con il quale Eleonora visse una relazione tumultuosa e appassionata.

Sebbene in questo periodo Eleonora Giorgi abbia ritrovato un po’ di calma personale, non riesce comunque a convivere con un cuore solitario ed è proprio per questo motivo che l’attrice ha dichiarato “non escludo la clausura. Chiudermi in una comunità. Forse in un convento. Il mio secondo nome è Orsola. Sono stanca. Non ne posso più del cuore che batte forte e mi assorda”. Che sia arrivato il momento di mettere fine alla propria carriera? L’attrice non ne è certa, confidando di voler personificare una regina in qualche film o fiction.

Insomma, le parole di Eleonora arrivano un po’ come un fulmine a ciel sereno. Certo, noi speriamo, un po’ egoisticamente, che possa tornare sui suoi passi e non chiudere col cinema, ma d’altra parte non possiamo che essere dalla sua parte e sperare che riesca a trovare, una volta per tutte, la serenità che sta cercando da una vita.

[fonte articolo: ilmessaggero.it, gossipblog.it]

[foto: dagospia.com]