0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Festival di Cannes: la 67esima edizione apre con ‘Grace di Monaco’

Gianfranco Mingione
27 gennaio 2014
8 Views
grace of monaco-nicole kidman

Grace di Monaco ritorna. La sua storia, prima attrice in film di successo, e poi principessa di uno degli stati più piccoli e noti al mondo, il Principato di Monaco, ha incuriosito allora come oggi. E sarà di nuovo lei a tornare sulle luci della ribalta, sebbene non se ne sia mai andata, con il biopic del regista Olivier Dahan: “Grace di Monaco”. A vestire i panni della bellissima attrice-principessa è l’altrettanto bella, e somigliante, Nicole Kidman. La notizia è stata data dallo stesso festival, dove il film verrà proiettato in selezione ufficiale fuori concorso il 14 maggio. Lo stesso giorno uscirà anche in molte parti del mondo.

Una anteprima mondiale. Come riporta il sito ufficiale del festival, si tratterà di una anteprima mondiale, che punta a lanciare la pellicola fuori dai confini della Croisette. Il film racconta un periodo preciso della principessa, quando da attrice con un premio Oscar alle spalle, sposò nel 1956 il principe Ranieri III (interpretato dall’attore Tim Roth). Le loro nozze passarono alla storia come “il matrimonio del secolo”. La Kelly aveva già lavorato nel suo Paese con maestri del cinema quali il regista Alfred Hitchcock, John Ford e Fred Zinnemann.

Essere principessa o attrice? A pochi anni dal suo matrimonio ecco che una doppia crisi, matrimoniale ed interiore, entra nella vita della ex stella hollywoodiana. Sullo sfondo la disputa politica tra il principato e la Francia, che proprio in quel periodo, presidente il generale Charles de Gaulle, minacciava un invasione francese e l’annessione di Monaco (1960).

Il film è prodotto da Pierre-Ange Le Pogam, Uday Chopra e Arash Amel, che ha scritto anche la sceneggiatura, il film è interpretato anche da Frank Langella, Parker Posey, Jeanne Balibar, Sir Derek Jacobi e Paz Vega, nel ruolo di Maria Callas. Grace di Monaco è stato girato nel Principato, nonché nel sud della Francia, a Parigi, Ventimiglia, Gand e Bruxelles. L’uscita in Italia è prevista con Lucky Red, anche co-produttore, in coincidenza con il festival di Cannes. Nato nel 1967, Olivier Dahan è il regista de La vie en rose, che nel 2008 valse a Marion Cotillard l’Oscar come migliore attrice protagonista.

[foto: www.bestmovie.it

Vi consigliamo anche