0 Shares 18 Views
00:00:00
16 Dec

Oscar 2014: ’12 anni schiavo’ è il Miglior film

LaRedazione - 3 marzo 2014
LaRedazione
3 marzo 2014
18 Views
Oscar 2014: '12 anni schiavo' è il Miglior film

Oscar 2014: il premio al miglior film va a “12 anni schiavo” di Steve McQueen, grande successo per Gravity di Alfonso Cuaron: sette statuette, tra cui quella, pesantissima, per la migliore regia.

E’ andata in scena ieri 2 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles l’ottantaseiesima edizione degli Academy Adwards. Il miglior film di quest’anno è “12 anni schiavo” di
Steve McQueen. Una vittoria quasi inaspettata per il regista di colore, il primo a vincere un Oscar per un film sullo schiavismo. A ricevere il premio sul palco insieme al cineasta inglese anche Brad Pitt che ha prodotto il film basato sulla storia di Salomon Northup.

Il film sullo schiavismo ha vinto anche nella categoria come miglior sceneggiatura non originale, mentre Spike Jonze ha vinto nella medesima categoria, come soggetto originale, per “Her”.
Grande soddisfazione anche per l’Italia che con Paolo Sorrentino riesce a portare a casa la statuetta come miglior film straniero con “La grande bellezza”. L’ultimo regista italiano a vincere l’ambito premio era stato Benigni con “La vita è bella” nel 1999. Sorrentino salito sul palco insieme all’attore Toni Servillo ha ringraziato Fellini e Maradona.

Migliore attrice e Migliore attore
Tra gli attori protagonisti hanno vinto Cate Blanchett per la sua interpretazione in “Blue Jasmine” e Matthew McConaughey per “Dallas Buyers Club“. A Jared Leto e Lupita Nyong’o sono andati invece i premi come miglior attori non protagonisti. Il pubblico in sala è rimasto particolarmente colpito dai ringraziamenti dell’attrice keniota, che ha vinto proprio per la sua intensa interpretazione nel film di Steve McQueen.

7 Oscar per Gravity
Ha fatto incetta di premi il film “Gravity“, che è riuscito a portare a casa ben sette Oscar, vincendo in tutte le categorie in cui era stato nominato. Ad Alfonso Cuarón è andato il premio alla miglior regia mentre a Emmanuel Lubezki quello per la fotografia. “Gravity” ha ottenuto il riconoscimento anche per i principali premi tecnici come gli effetti speciali, il sonoro, il montaggio e la colonna sonora.

Il premio al miglior documentario è andato a “20 Feet from Stardom” di Morgan Neville, Gil Friesen e Caitrin Rogers, l’Oscar al cortometraggio, invece, a “Helium” di Anders Walter e Kim Magnusson.

Miglior film d’animazione
“Frozen” ha vinto nella categoria miglior film animato e anche per la migliore canzone originale. “Mr. Hublot” di Laurent Witz e Alexandre Espigares ha vinto come miglior cortometraggio animato, mentre “The Lady in Number 6: Music Saved My Life” di Malcom Clarke e Nicholas Reed ha vinto nella categoria miglior corto documentaristico.

L’Oscar alle migliori scenografie e ai costumi è andato invece al “Grande Gatsby“. “Dallas Buyers Club” oltre ai premi agli attori protagonisti ha portato a casa anche quello per le acconciature e il trucco. Grande la delusione per “American Hustle” e “The wolf of Wall Street” che sono tornati a casa a mani vuote nonostante le numerose nomination.

Dunque il film ’12 anni schiavo’ di Steve McQueen conquista l’Oscar 2014 per il miglior film; la pellicola, ispirata ad una storia vera, oltre a regalare grandi emozioni, ci trasporta all’interno di un delicato tema come quello della schiavitù del 1841.

 

Loading...

Vi consigliamo anche