Sam Raimi farà il film di The Last of Us!

Annuncio shock al Comi Con di San Diego. Il noto regista statunitense ha annunciato che farà da produttore al film di The Last of Us, uno dei giochi più famosi del momento

Totalmente inaspettato per milioni di fan e non solo l’annuncio di Sam Raimi al Comi Con di San Diego. Il registra e produttore statunitense, infatti, ha annunciato in conferenza che sarà lui il produttore del film di The Last of Us, uno dei videogiochi più amati e più venduti degli ultimi tempi. Per il momento il progetto è ancora in fase embrionale ma sembra più che definito, considerando l’annuncio in pompa magna che ne è stato fatto.

Sam Raimi è stato abbastanza chiaro e diretto con i fan presenti alla convention, partendo dalla sceneggiatura. Sony ha già in mano la produzione di due sceneggiature distinte e separate. La prima, e forse quella principale, sarà ad opera di Neil Druckman, sceneggiatore già per Naughty Dog, la seconda invece, che aiuterà la prima a dare una visione differente alla pellicola, sarà scritta da Clint Culpepper e Sam Raimi stesso. Sam Raimi, ricordiamolo, è un grande fan del gioco e ha detto che vorrà trasporre su pellicola quanto più videogame possibile, lasciando addirittura inalterato il commovente prologo in cui Joel e sua figlia sono protagonisti.

Durante la convention, si è parlato inevitabilmente di figure attoriali ed è spuntato bonariamente il nome di Maisie Williams, già protagonista nel ruolo di Arya nella serie TV de Il Trono di Spade. Per quello che riguarda Joel, il produttore americano non si è spinto molto in là, poiché a sua detta il ruolo di Joel è un ruolo forte, dunque molto delicato. Raimi ha aggiunto che nella sua visione finale della pellicola essa non dovrà essere una “poor imitation of the game” (una povera imitazione del gioco) ma qualcosa di più che renda omaggio ed onore proprio a quel videogame che in milioni di utenti sono riusciti ad apprezzare. Raimi ha anche aggiunto che il film “won’t come out for years” (non uscirà prima di qualche anno) ma che l’interesse a realizzarlo è vivo ed è pressante.