Tarantino: miniserie Django e nuovo film The Hateful Eight

Al Festival di Cannes, Tarantino ha parlato di una miniserie su Django, del futuro del cinema in 35 mm e del suo nuovo film The Hateful Eight

Cannes, Francia – Quentin Tarantino ama così tanto Django Unchained che ne vorrebbe produrre altre quattro ore.
Il regista, parlando al pubblico del Film Festival di Cannes venerdì scorso, ha detto di star cullando l’idea di produrre una miniserie di quattro ore del Western vincitore del premio Oscar nel 2012.

Ho circa 90 minuti di materiale di Django” ha spiegato Tarantino. “Non è mai stato visto. La mia idea, sinceramente, è di usarlo per creare una versione di quattro ore di Django Unchained.

Ma non la mostrerei come un film di quattro ore. La taglierei in quattro capitoli. Come una miniserie in quattro parti. E la farei andare in onda sulla televisione via cavo, mostrandone un’ora alla volta, capitolo per capitolo.

Potremmo usare tutto il materiale che ho e non sarebbe un test di resistenza per gli spettatori perché sarebbe una mini serie. E alla gente queste cose piacciono.” ha proseguito il regista

L’idea di fare un film così lungo sarebbe infatti decisamente troppo pesante secondo Tarantino.

Le persone alzano gli occhi al cielo all’idea di un film di quattro ore, ma amerebbero una serie di quattro ore e morirebbero all’idea di vedere l’ora successiva. Ecco come penso che funzionerebbe.

Tarantino si trovava a Cannes per il 20° anniversario dello screening di Pulp Fiction ed ha presentato la notte di chiusura della proiezione di “Per un pugno di dollari” di Sergio Leone, definendolo “la nascita di un genere cinematografico.

Il regista di Pulp Fiction, vincitore della Palma d’Oro nel 1994 è stato mostrato al pubblico nei suoi originali 35 mm ed il regista ha usato la conferenza stampa per scagliarsi contro la tecnologia digitale che ormai impera a Hollywood.

Perché un provato produttore cinematografico dovrebbe girare in digitale? Non ne ho la più pallida idea. Il digitale è la morte del cinema come lo conosco. E’ televisione, ed il fatto che la maggior parte dei film non vengano mostrati in 35 mm significa che la guerra è già persa.

Io spero di andare verso un confuso periodo romantico nei confronti del digitale. Spero che la prossima generazione abbia più senso e comprenderà ciò che sta perdendo

Tarantino ha detto anche di essersi “un po’ calmato” dopo che il suo ultimo copione per un nuovo western intitolato The Hateful Eight era trapelato finendo online a gennaio e mostrato da un sito di gossip, Gawker. Il regista aveva allora fatto causa al sito, asserendo che aveva superato i limiti del diritto di cronaca giornalistica, causa che non è mai entrata in una corte di tribunale e che è stata in seguito ritirata.

La ferita alla schiena sta cominciando a guarire” ha spiegato Tarantino. “Non ho fretta di rilasciare il film, forse lo girerò, forse lo pubblicherò, forse lo farò a teatro. Forse tutte e tre queste cose.

Che dire, Quentin Tarantino sembra essersi ripreso dalla forte delusione scaturita dalla diffusione del copione di The Hateful Eight, e il regista americano pare seriamente intenzionato a dar vita ad una ‘anomala’ miniserie di Django Unchained.