Torna Er Monnezza… in libreria

Esce oggi in tutte le librerie 'Monnezza amore mio', un'autobiografia di Tomas Milian, interprete del celebre cult poliziesco degli anni '70

Tomas Milian  (vero nome Tomás Quintín Rodríguez Varona y Milian) si racconta in “Monnezza amore mio”, un libro tra sogni e ferite che esce oggi in tutta Italia, edito da Rizzoli.

La storia, scritta con Manlio Gomarasca,  è autobiografica, di uno degli attori-simbolo della cinematografia degli anni ’70, reso celebre dal personaggio che guardacaso dà il titolo al libro. Ma con quest’opera si scopre finalmente un uomo prima di tutto, visto che del suo personaggio più famoso, in Italia, si sa tutto ormai.

Er Monnezza, alias Tomas Milian

Er Monnezza, alias Tomas Milian

E’ lui – classe 1933 – che racconta della sua infanzia a Cuba (durante la quale ha assistito al suicidio del padre, generale di regime), della sua vita da playboy fino alla sua fuga verso la Grande Mela, per studiare – ancora solo ventenne – all’Actor’s Studio mentre si esercitava al fianco di Marilyn Monroe e Marlon Brando. Una carriera lunga e che lo ha visto diretto da nomi come  Bernardo Bertolucci, Michelangelo Antonioni, Tony Scott, Sydney Pollack o Steven Spielberg solo per citarne alcuni.

L’arrivo sugli schermi italiani nei panni del poliziotto trucido ed un po’ sopra le righe segna la svolta. Poi, dopo altri successi, il suo ritiro a Miami negli anni ’80.
Ma Milian, ad 81 anni, tornerà nella città eterna molto presto. Verrà infatti premiato con il Marc’Aurelio Acting Award alla carriera da Sergio Castellitto (che lo dirigerà nel suo prossimo film) al Festival Internazionale del Film di Roma, dal 16 al 25 ottobre.

[foto Archivio Tomas Milian]