Chi era San Patrizio e perché oggi tutto si colora di verde

Ecco l’origine di questa festa e il perché tutto si colori di verde il 17 marzo di ogni anno

Una festa antica diffusasi in molte parti del mondo. E’ una festa molto antica che ha origini cristiane e si celebra ogni anno il 17 di marzo, in onore del patrono d’Irlanda, San Patrizio. Nell’Isola oggi è festa nazionale e le persone sono solite vestirsi e addobbare le città con il colore simbolo dell’Irlanda e di questa festa: il verde.

Molte le sfilate che si snodano per le vie di Dublino, Cork e altre città a forte immigrazione irlandese come Montreal, New York, Chicago e Boston. Questa ricorrenza cristiana è legata alla morte di San Patrizio, diventato poi un simbolo per l’Irlanda, perché sacrificatosi nell’intento di cristianizzare l’Isola che, a quel tempo, era abitata per la maggiore parte da pagani.

Perché tutto si tinge di verde? Caratteristica importante di questa festa è il colore che la distingue: il verde. Negli Stati Uniti, dove è forte la presenza di americani di orgini irlandese, oltre ad addobbare la città di Chicago si tingono perfino le acque del fiume Chicago che qui scorre.

Questo colore è uno dei tratti distintivi di quella che viene definita, a buon titolo, “Isola Smeralda” o “Paese Verde” per le sue immense distese di prati e pascoli che prendono oltre i 2/3 del territorio irlandese. Sui vestiti non manca il trifoglio, una pratica diffusa già agli inizi dei festeggiamenti per il santo.

La tradizione narra che San Patrizio spiegò proprio con questa rara, e particolare pianta erbacea, il mistero della santissima Trinità agli irlandesi pre-cristiani. Ecco che il verde e il trifoglio sono diventati simbolo di questa festa religiosa. In cucina si preparano che richiamano questo colore, simbolo della bella e imprevedibile Irlanda.

(Immagine: www.quotidiano.net)