Bob Dylan: il cantautore è premio Nobel per la letteratura

Il celeberrimo cantautore statunitense è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura

Bob Dylan è uno di quegli artisti che non hanno di certo bisogno di alcun tipo di presentazione. Nato nel 1941, il cantautore di Duluth, ha dato vita ad alcuni degli album più importanti della storia e, ancora oggi, è visto come fonte di ispirazione da parte di milioni di musicisti in tutto il mondo.

L’impegno sociale e politico che emerge prepotentemente da ogni singola canzone, lo hanno reso facilmente riconoscibile, rendendolo un fenomeno più unico che raro.

In 54 anni di carriera Bob ha vinto praticamente tutto quello che c’era da vincere, almeno in campo musicale. Tra i premi che è riuscito ad aggiudicarsi figurano qualcosa come 9 Grammy Awards (l’equivalente musicale degli Oscar), 1 Polar Music Prize ed è parte della Songwriters Hall of Fame. A ciò si aggiunga che è stato tributato con la Presidential Medal of Freedom (durante la presidenza di Barack Obama) e di due lauree honoris causa.

Pensate che sia finita qui? No, perché da oggi, alla lunghissima lista di premi vinti (ah, quasi dimenticavamo, ha anche vinto un Oscar alla migliore canzone nel 2001), Bob può vantarsi anche di essere stato insignito del premio dei premi: il Nobel. Ebbene sì, avete letto bene, il premio Nobel per la letteratura del 2016 è stato vinto dal più importante cantautore della storia.

La ragione? Secondo il comitato di Stoccolma, Dylan avrebbe “creato una nuova poetica espressiva all’interno della grande tradizione canora americana”. Se durante la cerimonia sono stati molti gli applausi, d’altra parte c’è stato più di qualche scritto che ha storto il naso per questa decisione quanto mai curiosa.

Eppure proprio per il suo contributo come autore di testi impegnati ma allo stesso tempo comprensibili anche alle grande masse, Bob Dylan è riuscito a scavalcare i limiti netti della letteratura intesa come arte a sé stante, mescolandola con la musica.

Un riconoscimento, questo, che va a braccetto con il premio Pulitzer alla carriera, che il cantante vinse nel 2008, ancora una volta grazie alle sue liriche impegnate. Insomma, Dylan è uno dei pochi artisti al mondo a poter vantare un bagaglio di premi del genere, se non l’unico. Noi pensiamo che li abbia davvero meritati tutti, dal primo all’ultimo. E voi?

[fonti articolo: wikipedia.it, corriere.it, repubblica.it, gazzetta.it]

[foto: rollingstone.it]