0 Shares 24 Views
00:00:00
13 Dec

Olimpiadi: Armin Zoeggeler oro nello slittino

12 febbraio 2006
24 Views
Olimpiadi: Armin Zoeggeler oro nello slittino

Per l’altoatesino un nuovo successo olimpico dopo quello di quattro anni fa a Salt Lake City.

Il carabiniere di Merano che ha portato a 3 le medaglie azzurre dopo i bronzi ottenuti da Pietro Piller Cottrer nello sci di fondo e da Enrico Fabris nel pattinaggio di velocità, ha confermato il titolo conquistato ai Giochi di Salt Lake City 2002 chiudendo le quattro manche di gara sulla pista artificiale di Cesana Pariol con il tempo complessivo di 3’26″088.

Un’impresa valsa il quarto podio consecutivo alle Olimpiadi dopo l’oro quattro anni fa, l’argento di Nagano 1998 ed il bronzo di Lillehammer 1994.

Il Cannibale bolzanino, dopo aver ridotto all’osso la concorrenza nel primo giorno di gare, ha piegato la resistenza del suo unico vero rivale, Albert Demtschenko.

Il russo ci ha provato, presentandosi alla partenza dell’ultima discesa con un ritardo di 124 millesimi, ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Armin Zoeggeler ha affrontato l’ultimo strappo verso l’oro con grande tranquillità, conservando un margine di 9 decimi nei primi 3 intermedi e chiudendo con un vantaggio di 0″110 su Demtschenko, che si consola con l’argento ed il record del budello piemontese, fatto segnare nella terza manche con il crono di 51″396.

Terzo il lettone Martins Rubenis, bronzo con un ritardo di 0″357.

Quarto, ai piedi del podio, lo statunitense Tony Benshoof (+0″510, con 139,3 km/h segna il record per la velocità di punta sulla pista di Cesana Pariol).

Armin Zoeggeler, 32enne residente a Voiana Lana (Bolzano), aggiunge questa quarta medaglia olimpica ad un già incredibile palmares, ricco di 54 podi e 5 titoli in Coppa del Mondo, 5 medaglie d’oro ed una d’argento ai mondiali, un oro, un argento (conquistato il 22 gennaio scorso a Winterberg) e 3 bronzi agli europei, un oro ed un bronzo ai mondiali juniores e ben 8 titoli nazionali.

Vi consigliamo anche