Canone RAI in bolletta: occhio ai primi problemi

Il contributo da pagare per vedere le reti della televisione di Stato è stato spostato sulla bolletta della luce: arrivano i primi problemi

Se prima il pagamento del canone RAI era versato tramite un apposito bollettino, da quest’anno il pagamento è stato unito alla bolletta della luce. Come era facile prevedere, sono già nati molti problemi: secondo l’Unione Nazionale Consumatori, infatti ci sono stare “le prime segnalazioni di addebiti da parte di consumatori ignari e in buona fede che non credevano di dover pagare l’abbonamento alla televisione”. 

Sempre secondo l’UNC, sono in dirittura d’arrivo le bollette di tanti altri gestori, ma su nessuna di queste si fa esplicitamente riferimento al pagamento da versare per la tassa RAI.

Il segretario dell’Unione ha inoltre aggiunto: “Nonostante debbano ricevere 14 milioni di euro per l’attuazione di quanto previsto nel decreto Mise, le imprese elettriche evidentemente hanno ritenuto troppo costoso modificare la prima pagina della fattura. Una mancanza di trasparenza che danneggia i consumatori. Giusto pagare le tasse, ma è giusto anche sapere che lo stiamo facendo”.

Oltre all’UNC, naturalmente sono insorti anche i consumatori: la pagina Facebook dell’agenzia dell’entrate, infatti, è stata riempita di domande, critiche e proteste da parte di molti utenti.

Insomma, se si pensava che unire il canone RAI alla bolletta dell’elettricità avrebbe potuto facilitare le cose, la realtà dei fatti è ben altra e queste critiche sono qui a dimostrarlo.

[fonte articolo: adnkronos.com]

[foto: quifinanza.it]