Come disdire l’abbonamento SkY nel 2015

Ecco tutti i consigli utili per disdire il contratto di abbonamento Sky. Link a moduli, informazioni utili, consigli e procedure da seguire

L’abbonamento ai bouquet dei programmi Tv di Sky offre moltissime opzioni per avere format tematici, anteprime e serial Tv di vario tipo, oltre a sport ed informazione. Ma se giunge il momento di disdire ogni tipo di contratto in essere ecco come procedere. Grazie anche alla rete ci sono infatti riferimenti utili, link a moduli e tutte le indicazioni utili per risolvere letteralmente il problema.

Se si vuole chiudere un contratto con Sky prima della normale scadenza, è possibile farlo grazie alla Legge Bersani che consente di recedere senza particolari costi o penali (a parte le spese di gestione della pratica).

E per farlo – nel 2015 – si esplorano tutti i mezzi di comunicazione o quasi, ovvero si procede agendo via web, fax, posta e telefono.

In primis, col modulo necessario, disposto da Sky – da compilare e poi inoltrare – che permette di avviare la corretta procedura della domanda di recessione. Da lì a 12 ore si è contattati dal call center centrale (anche per chiedervi le ragioni della drastica decisione come feedback e migliorare così il loro servizio). All’atto pratico, si apre la pratica che dà l’avvio all’operazione di chiusura il tutto al solo costo di 11,44 euro (Iva inclusa), necessari senza che sia dovuta alcun tipo di penale accessoria.

Ma sono costi che possono essere anche azzerati se il cliente è già in possesso di un decoder proprio (e non in comodato d’uso) e se agisce entro i termini dell’annualità del servizio. In aggiunta, comunque, si procede poi inviando un fax alla sede al numero 027610107 con copia della richiesta dell’abbonamento e di un documento di identità dell’intestatario. In aggiunta, via posta tradizionale, si spedisce una lettera raccomandata a/r (con specificato nell’oggetto il numero del codice cliente) in aggiunta all’indirizzo Sky Italia – Servizio Clienti Sky, Casella postale 13057, 20137 Milano.

Problemi con la lettera raccomandata? Esistono in rete (disposti ad esempio dal sito SOSTariffe.it) dei moduli appositi che vengono in aiuto in tal senso, a seconda che l’abbonamento fosse stato pagato a mezzo bollettino postalecarta di credito o addebito bancario (compilandoli in ogni parte e indicando il mese successivo, considerando i 30 giorni entro cui il servizio si dovrebbe effettivamente interrompere). E poi si attendono appunto 30 giorni. Intanto, il cliente deve restituire il decoder in comodato d’uso con cavi, telecomando e smart card ad uno dei punti Sky Service in Italia (per sapere il più vicino, basta cliccare qui) tenendo da parte la ricevuta post-consegna.

[foto: Fanpage.it]