0 Shares 8 Views
00:00:00
13 Dec

Disney: mamme gay nella sit-com ‘Buona fortuna Charlie’

LaRedazione
30 gennaio 2014
8 Views
Disney, prime mamme gay nella sit-com

Le mamme omosessuali sono ormai una realtà tra le famiglie di oggi. Contrariamente a Barilla, che ha rifiutato di girare spot con famiglie gay, Disney ha deciso di prenderne atto inserendo due mamme gay fra i personaggi della sua serie TV “Buona fortuna Charlie“, trasmessa dal canale televisivo riservato ai bambini.

L’iniziativa ha incontrato il plauso di molte star dello showbiz, come Miley Cyrus, da tempo impegnate nella lotta per i diritti delle comunità gay. Naturalmente, trattandosi di un programma destinato ai più piccoli, gli autori si sono mossi con estrema delicatezza, avvalendosi del contributo di diversi pedagogisti e di specialisti nelle problematiche dell’età evolutiva.

Accanto agli apprezzamenti (in particolare sui social network) non sono mancate le polemiche, soprattutto da parte di alcune associazioni a tutela della famiglia come la “One Million Moms” che ha inoltrato formale protesta alla Disney. Per il momento, la novità riguarda solo uno degli episodi della serie, ma costituisce ugualmente una svolta importante.

Nella puntata in questione, Charlie riceve la visita di Taylor, un compagno di scuola e dei suoi genitori Susan e Cheryl, una coppia di mamme gay. Il padre di Charlie reagisce con evidente stupore, a differenza della moglie, già al corrente del fatto che Taylor è figlio di una coppia omosessuale. “L’episodio”- ha dichiarato il portavoce di Disney Channel” – è stato sviluppato per rispecchiare i bambini e le famiglie di tutto il mondo, oltre che per far riflettere sul tema della diversità e dell’apertura verso il prossimo”.

L’iniziativa, quindi, non mira soltanto a riflettere una situazione reale della nostra società, ma soprattutto a sviluppare nei più piccoli il senso della tolleranza e del rispetto. Ma qual è stata la reazione del pubblico? La puntata è stata trasmessa domenica 26 gennaio scorso solo negli Stati Uniti: la messa in onda è stata preceduta da un comunicato ufficiale nel quale l’emittente anticipava il contenuto del programma. Questo annuncio ha sollevato un polverone: Disney Channel ha ricevuto migliaia di mail da parte di spettatori indignati che chiedevano di non mandare in onda la puntata.

Si è trattato soprattutto di genitori convinti che il pubblico di “Buona fortuna Charlie” fosse decisamente troppo giovane per comprendere. Ma il noto network ha deciso di ignorarle e di mettere ugualmente in palinsesto la puntata.

“Del resto” -scrive in proposito il Wall Street Journal- la Disney non è nemmeno il primo network per le famiglie ad affrontare tematiche gay. Su ABC Family la serie The Fosters è incentrata su due mamme lesbiche e presenta addirittura un ragazzo transgender”.

 

Vi consigliamo anche