Il leghista Gianluca Buonanno si presenta in tv con una pistola

L’eurodeputato leghista si "esibisce" con un'arma mentre è in collegamento con SkyTg24 per spiegare il suo "bonus pistola" da 250 euro

Gianluca Buonanno, eurodeputato per la Lega Nord e sindaco di Borgosesia, non è nuovo ad iniziative forti e discutibili. Nella sua ultima performance è intervenuto mostrando una pistola durante il collegamento a SkyTg24. L’ha impugnata mentre la giornalista gli dava il benventuo e introduceva la sua proposta del “bonus pistola”, ovvero la sua proposta di offrire 250 euro, pari a circa il 30 per cento del costo di un arma da fuoco, per comprare un’arma. Un contributo pubblico per armarsi e difendersi.

Buonanno ha tirato fuori più volte la pistola e l’ha mostrata durante la diretta, imponendo così alla giornalista Federica De Sanctis, di oscurare il collegamento e scusarsi con il pubblico. In studio era presente anche il giornalista Emiliano Liuzzi del giornale “Il Fatto Quotidiano”, che ha invocato provvedimenti contro Buonanno da parte del Parlamento Europeo. Al termine della diretta Buonanno si è difeso ed ha affermato: “Io non ho il porto d’armi e non amo le pistole. Quella era solo una carcassa di pistola era senza caricatore. Io non sono un giustiziere della notte. Volevo solo illustrare l’iniziativa del mio comune. Non capisco queste proteste, quanta ipocrisia”.

Pioggia di accuse da parte di vari esponenti politici. Isabella De Monte, del Partito Democratico, chiederà una valutazione dell’accaduto al Parlamento Europeo mentre Arturo Scotto, di Sinistra Ecologia Libertà, ha affermato che la Lega Nord “ha passato il segno, Salvini si scusi”. Ad esprimere una reprimenda dell’accaduto anche il capogruppo PD in commissione Giustizia, Walter Verini: “pagliacciata che evoca scenari tragici”.

(Immagine: www.ilsussidiario.net)