La Dama Velata: Miriam Leone conquista tutti e Lino Guanciale sarà il prossimo Don Matteo?

Insieme interpretano i protagonisti de La Dama Velata, la fiction che sta riscuotendo molto successo su Rai 1. L’attore potrebbe essere il nuovo Don Matteo?

Una coppia di successo che sta riscuotendo l’apprezzamento del pubblico per la fiction La Dama Velata, che domani vedrà sugli schermi di Rai 1 la quarta puntata di sei. Lino Guanciale, che veste i panni del conte Fossà, marito della bella Clara Grandi, Miriam Leone, racconta il suo momento magico in un’intervista al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni. Nato ad Avezzano, il 21 maggio 1979, è stato giocatore di rugby nella Nazionale Under 16 e Under 19 per poi diplomarsi all’Accademia d’Arte Drammatica. All’attivo ha già molti film: Vallanzasca, Il gioiellino, Il segreto dell’acqua, Che Dio ci aiuti.

Nei panni di un conte dandy e libertino accanto a Miriam Leone. Parlando del suo ultimo ruolo, quello del conte Fossà nella fiction de La Dama Velata, afferma: “Guido è un tipico dandy di fine 800, inizi 900 dedito al piacere fino al momento in cui la vita lo mette davanti a certe costrizioni. Non è molto sincero ma è disposto a cambiare per amore. Fino a che punto lo si vedrà solo alla fine, però”. Ad ispirarlo per questo ruolo sono stati i ruoli interpetati da Cary Grant in Notorious e Il sospetto. Della fiction parla molto bene, sostenendo che sia un “feuilletton” con ottime intenzioni estetiche.

E dopo La Dama Velata? Al momento l’attore è impegnato con le riprese de Il Sistema, un poliziesco in cui interpreta un sottufficiale atletico e simpatico della Guardia di Finanza. Il suo superiuore è un altro volto noto del piccolo schermo, reduce della fiction Mediaset il Bosco, Claudio Gioè. Dal 13 aprile Guanciale ricomparirà anche in Una Grande Famiglia 3, dove veste i panni di Ruggiero, marito di Nicoletta (Sara Felberbaum).

Nonostante all’attore abruzzese non manchino ruoli e sia in una fase della sua carriera molto impegnata, girano voci su una sua eventuale prossima interpretazione del nuovo Don Matteo. Alla domanda posta da Tv Sorrisi e Canzoni, risponde: “Come al solito dicono tante cose, ma sono soltanto indiscrezioni senza un reale fondamento”. Risposta da attore che nasconde la verità? Chissà che non sia lui il volto nuovo in grado di sostituire il grande Terence Hill nei panni del prete più amato d’Italia. Dopo Papa Francesco, s’intende!

(Immagine: www.melty.it)