Mara Venier commuove L’Arena di Massimo Giletti con il ricordo della madre malata

Ospite del salotto pomeridiano domenicale di Rai 1, la Venier si è commossa nel ricordare la dolorosa scomparsa di sua madre

Mara Venier si commuove nel ricordare sua madre. Come ogni domenica il conduttore Massimo Giletti ospita, sul finire del suo programma, “L’Arena”, un personaggio famoso da intervistare a tu per tu nel salotto pomeridiano di Rai 1. Ieri è stata la volta di Maria Venier, tra i volti noti della televisione italiana, che durante il ricordo di sua madre si è visibilmente commossa per il brutto male con cui è scomparsa.

La Venier mancava da due anni nel salotto pomeridiano di Giletti e l’occasione per cui è ritornata è stata la presentazione del suo nuovo libro, “Amori della zia”. La Venier racconta che questo libro avrebbe dovuto parlare del suo rapporto con la madre, scomparsa da poco a causa dell’Alzheimer. Ed è qui, su queste note ancora dolenti per la sua anima, che la commozione irrompe e si fa visibile sul suo volto, trasparendo anche dalle lacrime che le segnano il viso.

Ciao mamma e le critiche. Si riprende, va avanti e ricorda quando ricevette una lettera di Lorenza Lei, direttore generale della Rai dal 2011 al 2012, che riguardava il suo salutare la madre ad ogni fine trasmissione con un “Ciao mamma”: “Ricevetti una lettera da Lorenza Lei – racconta Mara Venier -, in cui mi si diceva che erano arrivate delle proteste perché salutavo mia madre e facevo un uso privato del mezzo pubblico. Sono stata chiamata da Mauro Mazza, e dopo avergli spiegato il motivo mi disse “Continua a salutarla e salutala anche da parte mia”.

Il suo libro, “Amori della zia”, è uscito a fine ottobre scorso ed è un’autobiografia che ripercorre personaggi, luoghi e aneddoti della vita di Mara Venier. Si parla anche della sua passione per la cucina e di come questa, sia stata fondamentale a conquistare il suo grande amore. Per leggere la recensione e saperne di più, visitare il seguente link www.mondadoristore.it

(Immagine: www.davidemaggio.it)