Rai, chiuso il programma ‘Parliamone Sabato’ condotto da Paola Perego

La Rai chiude il programma Parliamone Sabato in seguito alle critiche ricevute per la puntata - dibattito su “i motivi per scegliere una fidanzata dell’est”

Il programma Parliamone Sabato, condotto da Paola Perego, sarà chiuso. Il programma, trasmesso il sabato pomeriggio all’interno di La vita in diretta, ha scatenato aspre critiche fuori e dentro il web per l’ultima puntata dedicata alle donne dell’est. Nel corso della trasmissione e del dibattito è stata mandata in onda una lista contenente le sei motivazioni che spingerebbero il maschio italico a preferire una fidanzata proveniente dai paesi dell’ex blocco Sovietico anziché una connazionale. Il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, ha parlato di “contenuti che contraddicono la mission del servizio pubblico e la nostra linea editoriale”.

Tutti contro Parliamone Sabato. Gli autori forse non avranno calcolato fino in fondo tutti i rischi che avrebbero corso nel trattare un argomento del genere, soprattutto sulla rete ammiraglia del servizio pubblico. Lo sdegno è corso sia sul web che fuori dal web. Molti utenti sui social si sono mostrati increduli e inclini a pensare che si trattasse addirittura di uno scherzo. Non sono mancate neanche le dichiarazioni di politici, uomini di cultura e del sindacato dei giornalisti Rai, l’Usigrai.

Con una nota, il direttore generale di Viale Mazzini, Campo Dall’Orto, ha spiegato il perché della chiusura del programma: “occorre agire ed evolversi, la decisione di chiudere Parliamone sabato non è infatti solo la semplice e necessaria reazione ai contenuti andati in onda lo scorso sabato, contenuti che contraddicono in maniera indiscutibile sia la mission del servizio pubblico che la linea editoriale che abbiamo indicato sin dall’inizio del mandato. È anche – conclude il dg – una decisione che accelera la revisione del daytime di RaiUno1 sulla quale peraltro stavamo già lavorando da tempo. Questo al fine di rendere i contenuti Rai sempre più coerenti ai valori che ne ispirano la missione”.

(Foto: Corriere TV)