0 Shares 29 Views
00:00:00
13 Dec

Grey’s Anatomy 10: i medici di Shonda ritornano più sclerati che mai!

Beatrice Belli
28 febbraio 2014
29 Views
Grey's Anatomy 10x13 April e Jackson

Dopo una pausa di quasi 3 mesi, riparte negli USA la decima stagione di Grey’s Anatomy, che continuerà ad andare in onda su ABC per 12 settimane di fila, senza più pause fino al Season Finale (episodio 10×24) previsto per il 15 maggio.

Diversi i colpi di scena che si susseguono in questo tredicesimo episodio dal titolo “Take it back”, e adesso andremo a spoilerarveli tutti, quindi preparatevi psicologicamente perchè… non ci andremo leggeri! 

[SPOILER ALERT]

Dopo un breve teaser che ci mostra, a caldo, le reazioni al non-matrimonio di April, neanche il tempo di distrarsi un attimo mentre scorrono i titoli di testa, che nelle vite dei protagonisti sono già passati 3 mesi.
Ah, scusate, non l’avevamo ancora detto? Vabbè, ma era il segreto di Pulcinella, lo sapevano tutti che alla fine il grande cliffhanger si sarebbe risolto con April che pianta all’altare Matthew, il paramedico dal mascellone quadrato, per scappare con Jackson, il bel mulatto dagli occhi verdi, nonché proprietario dell’ospedale in cui lavora. Chiamala scema.
Per dirla con le parole di Cristina: “Come posso fingere che non sia stata la cosa più figa del mondo?!? Se prima ero un’amica di April, adesso sono una fan!”.
Peccato che l’illuminazione di “chiamala-scema-April” abbia vita breve dato che nel bel mezzo della sua fuga d’amore con Avery la rossa ci ripensa e lo pianta nel bel mezzo del nulla. (O almeno così ci fanno intuire…). Shonda-sclero 1.

Shonda-sclero 2: innescata dalla frustrazione di non trovare il bigliettino di ogni regalo di nozze che andrà rispedito al mittente (i grandi problemi della vita…) Arizona viene colta da una crisi di nervi che la porta a urlare in faccia alla povera Callie tutti i suoi dubbi sulla loro relazione. E tu sei lì a credere di assistere all’ennesima rottura Callie/Arizona quando -colpo di scena!- passati i 5 secondi della sigla Callie e Arizona si trasformano nello stereotipo della coppia perfetta che sta comprando il suo nido d’amore.
Per tutta la sequenza ho creduto si trattasse di un flashback, e invece no, a quanto pare tutto quello di cui Arizona aveva bisogno per recuperare la sua -fino a pochi momenti prima- irrecuperabile relazione con Callie, era trovare una casa nuova che non le ricordasse il periodo della sua degenza e riabilitazione dopo la perdita della gamba.

Shonda-sclero 3: una Bailey assolutamente out-of-character questa stagione continua a scaricare sul povero Ben tutte le sue frustrazioni, l’ultima delle quali derivante dal fatto che il poveraccio ha lasciato la chirurgia e lei proprio non può sopportare che il suo uomo non capisca cosa voglia dire essere un chirurgo. Fortunatamente per noi, il caro Ben oltre a essere un sant’uomo, si decide finalmente anche a tirare fuori le palle per mettere fine a questa pagliacciata: ovvio che lui non VOLEVA lasciare la chirurgia, lo ha fatto soltanto per starle accanto!
Dopo questa grande scoperta dell’acqua calda, qualche genio nella writers room si deve essere ricordato che in realtà Ben potrebbe benissimo fare la residency di chirurgia a Seattle perchè -toh!- guarda caso uno dei novellini lo avevano giusto fatto fuori da poco! (Tina Majorino nei panni di Heather Brooks nell’episodio 10×01, per chi se lo fosse scordato)

Shonda-sclero 4: Meredith è talmente inca**** con Derek per aver infranto la sua promessa, da essere persino disposta a far pace con Cristina. La quale prova a far presente che l’unica colpa del poveraccio è aver risposto alla chiamata del Presidente degli Stati Uniti (insomma: chi non lo farebbe???), ma Meredith non ne vuol sapere e qualcosa ci dice che gli terrà il broncio ancora per molto.

Shonda-sclero 5: nonostante il rapporto conflittuale con il padre, Alex decide che in fondo in fondo forse non vorrebbe vederlo morto e quindi si inca*** come una iena quando scopre che Ross lo ha quasi ucciso e nel suo sproloquio finisce per farsi scappare che il ragazzo era il toy-boy di Cristina. Davanti ad Owen. Ops!
Il Consiglio decide di non licenziare il ragazzo, ma Owen fa di tutto per rendergli la vita impossibile e finisce per prenderle (letteralmente!) anche da Karev. Per fortuna ci sono Meredith e Cristina a dividere i due (sì, certo, come no, che pesano un terzo!)

Shonda-sclero 6: Stephanie, giustamente, ha il morale rasoterra per il fatto che il suo ragazzo l’abbia lasciata per scappare con una quasi-sposa all’altare e quando Murphy la esorta a fare qualcosa al riguardo e poco dopo Hunt convoca un consiglio di emergenza, per un momento ho temuto il peggio. Anzichè una tragedia, però, la nostra Shonda utilizza l’espediente per dare vita a quello che probabilmente potrebbe essere il più grande OMG!Moment di sempre nella storia di Grey’s Anatomy: a seguito delle accuse di molestie sessuali sporte da uno dei resident verso i suoi superiori, il Consiglio è di fatto costretto ad approvare una policy che vieti i rapporti tra superiori e subordinati.

Shonda-sclero 7: Oh.My.Goodness! Avete capito di cosa sto parlando, vero? E se non l’avete capito, non sarò certo io a spoilerarvelo, vi dico soltanto: arrivate in fondo a questo episodio e lo capirete da soli.

La domanda sorge spontanea: e adesso come potrà mai andare avanti la serie senza più i suoi scandalosi inciuci che l’hanno resa famosa?
Ai posteri  l’ardua sentenza.
O magari al pubblico.
Voi cosa ne pensate?

[N.B.: Nonostante il tono sarcastico di questa recensione, l’autrice tiene a specificare che nutre il più grande rispetto per Shonda Rhimes]

Vi consigliamo anche