Shares 0 Views
00:00:00
21 Nov

Arrow: Emily Bett Rickards parla dell’episodio ‘Le origini di Felicity Smoak’ [spoiler]

Teresa Soldani
novembre 5, 2014

Siamo ormai agli sgoccioli, l’attesa per l’episodio sulle origini di Felicity Smoak è giunta ormai al termine, ma se anche queste poche ore che vi separano dalla puntata vi sembrano troppe, abbiamo la giusta soluzione per voi, in una recente intervista con Entertainment Weekly, Emily Bett Rickards ha anticipato qualcosa sull’episodio e noi abbiamo tradotto per voi l’intervista, quindi buona lettura e buon divertimento!

Felicity Smoak-02

Quale è stata la tua reazione quando hai saputo che Felicity avrebbe avuto una storia dedicata alle sue origini?
Ero eccitatissima. Le due cose che volevo davvero vedere in questa stagione – per ragioni puramente egoistiche che derivano dall’amare così tanto Felicity – erano i suoi genitori ed il suo appartamento, e me li hanno dati.

Cominciamo con sua madre. Cosa porta Donna a Starling City?
Felicity porta Donna a Starling non intenzionalmente, perché lei vuole davvero vedere sua figlia e Donna non è il tipo che la chiama per dirglielo. Sua madre pensa “Mi manca davvero mia figlia. Mia figlia non mi chiama abbastanza spesso. Mi presenterò da lei e sarà fantastico.”  Felicity pensa “Non sarà fantastico.” Felicity salva la città per vivere, è un lavoro molto difficile impegnativo.

Che genere di rapporto ha con sua madre?
Bizzarro, ma affettuoso.

Quanto sono diverse?
Sono due persone totalmente diverse. Lei è vistosa, estrema, affettuosa, comprensiva a livello emotivo, ma un po’ sciocca. Direi che sono diverse al 99.997%, ma il loro intelletto emotivo e la loro capacità di essere affettuose, la disponibilità ad accettare gli altri e una personalità non moralista sono le stesse. Felicity non capisce fino alla fine dell’episodio che queste sono le qualità che sua madre le ha insegnato e scoprirà di apprezzare di più sua madre.

Cosa prova all’inizio per sua madre?
Imbarazzo. E’ un po’ oppressa da sua madre.

Che genere di interazione Donna avrà con i membri del Team Arrow?
Si fermerà un po’ con loro ed avranno un incontro carino. Tutti sono sorridenti e pensano che lei sia divertente. Il giorno in cui abbiamo filmato la scena è stato il primo sul set per Charlotte. Siamo stati benissimo perché lei è un’attrice molto generosa. Ha inquadrato perfettamente il personaggio. Per noi è stato divertente poter inserire una nuova dinamica nel gruppo e poter ammirare il suo personaggio. Lei non conosce il loro segreto. Non viene coinvolta nel segreto, il che credo sia importante per la sua sicurezza. Sua mamma dimostra di essere una distrazione, come Ray Palmer (Brandon Routh). Mantenere segreti diventa un peso in questo episodio. Avremo modo di vedere perché lei affronta le cose nel modo in cui lo fa.

Avremo qualche indizio su chi potrebbe essere suo padre?
No, ma si parlerà un po’ del peso che l’abbandono di suo padre ha avuto e cosa questo abbia significato nella sua e nella vita di sua madre. Avremo un breve dialogo a questo proposito.

Vedremo Felicity al MIT. Quanto era diversa allora?
Completamente diversa. Ancora non aveva trovato se stessa. La vedremo nei suoi anni di college, quindi non era ancora la Felicity che è adesso. Stava ancora cercando di nascondersi.

Usciva anche con un hacker come lei (Nolan Funk). Come era il loro rapporto?
Erano innamorati al college ed è finita per un tragico errore tecnologico che hanno commesso. E’ finita in maniera piuttosto triste e strappacuore.

Come è stato girare le scene di flashback?
Come attrice sono state molto appaganti da girare. Avere l’opportunità di conoscere quel lato di lei ed il suo passato è stato molto importante per me. Avere l’opportunità di interpretarla su un altro livello è stato, in certo senso, piuttosto forte. Avere l’opportunità di interpretare una versione più giovane di lei, quando cerca ancora di capire dove il suo cuore propenda, è stato davvero molto importante.

Nel presente un virus creato da Felicity sta attaccando Starling City. Cosa prova a riguardo?
Senso di colpa e panico. Il pericolo incalza.

Quale è lo stato della relazione tra Oliver e Felicity al momento?
Sono molto più che amici, ma non sono una coppia. Non hanno una relazione, ma sono in relazione tutto il tempo. Tengono profondamente l’uno all’altra ad un livello molto più che platonico. C’è un amore profondo tra loro. Hanno una connessione emotiva profonda che non si ha con molti. E’ speciale. Qualcosa di cui bisognerebbe fare tesoro, ma fa anche paura ed è un po’ inopportuna.

C’è speranza per gli shipper Olicity?
In un certo senso c’è sempre stata speranza per gli shipper Olicity. Ma la morte di Sara (Caity Lotz) è ancora recente. Concentrare il proprio bagaglio emotivo su quella, non lascia molta libertà emotiva per altre cose, come il romanticismo e il divertimento. Hanno bisogno davvero che succeda qualcosa di positivo il più presto possibile.

Vedremo Felicity e Ray Palmer fare il passo successivo nel loro rapporto ancora in boccio?
Li vedremo insieme più spesso, non solo a lavoro, ma li vedremo cercare nuovi traguardi su cui lavorare assieme. Apprezzo molto il loro rapporto perché non si basa sulla tristezza e sull’avere dei pesi che gravano su di loro. Quando le cose si fanno difficili, lui le rende più semplici, che è ciò che lei era solita fare e quindi lo apprezza.

Li vedremo baciarsi?
Ci saranno delle scintille che vi piaceranno. Ci saranno scintille e calore. Non so come altro spiegarlo.

Pomicerai con Superman?
[Fa la timida] Non lo so. [Ride]

Allora, adesso vi sentite più preparati per l’episodio?

 

Vi consigliamo anche