Arrow: intervista a David Ramsey sul futuro di John Diggle [spoiler]

L'attore David Ramsey conferma che in Arrow 4 avrà anche lui un'identità segreta

In una recente intervista di David Ramsey con ComicBook.com, l’attore ha confermato che il suo personaggio, nella prossima stagione di Arrow e così come consigliato da Oliver stesso, avrà la tanto sospirata identità segreta e ha poi parlato di John Diggle, del modo in cui è stata creata la mitologia di questo personaggio finito nei fumetti grazie alla serie TV e, più in generale, della terza stagione di Arrow.

Quindi David, Diggle ha vissuto grandi trionfi e grandi tragedie in questa stagione. Ne ha passate davvero molte. Come è stato interpretare emozioni e situazioni così diverse?
David Ramsey: E’ vero. E’ eccitante come attore, non trovi? E’ bello avere qualcosa di particolarmente succoso in cui affondare i denti. E’ uno show d’azione, quindi è divertente anche avere l’opportunità di menare le mani! (Ride) A questo show non mancano le storie, quindi passano da un personaggio all’altro, per tornare poi a quello di prima – l’ultima parte della stagione è stata molto dedicata a Diggle ed è eccitante ogni volta che Arrow mi prende di mira.

Bel gioco di parole! Quello che concerne la Suicide Squad è ovviamente molto interessante, ma è anche stato bello assistere alle emozioni e all’evoluzione del personaggio che sono scaturite dalla tua interazione con loro. Cosa provi quando hai questo genere di trame legate al tuo personaggio?
DR: E’ fantastico. La cosa divertente è che sono quasi… la Suicide Squad o la Task Force X se preferisci, le storie collegate alla ARGUS con Diggle, sono quasi un altro show. Hanno questo tono da spinoff, capisci cosa intendo? Quindi è bello avere l’opportunità di fare qualcosa del genere, quando il B plot diventa una trama molto importante, quasi quanto quella principale. E’ interessante e, la maggior parte delle volte, come hai detto tu stesso, hai l’opportunità di scoprire qualcosa di nuovo su Diggle. Adesso, sfortunatamente Deadshot non c’è più e lui è stato una parte molto importante della vita di Diggle. Ma vedremo cosa accadrà nella prossima stagione

La reazione di Diggle a Flash…
DR: Lo so, è stato da matti.

E’ stato divertentissimo!
DR: Ogni tanto riesco a rendere Diggle un po’ come David, ed essere divertente. E’ stato assurdo, sul set – Andrew Kreisberg era con me – mi ha detto “Abbi una reazione forte quando vedi Flash correre a super velocità.” L’ho fatto una volta e lui mi ha detto “No, più forte, dai fuori di testa.” E io “Davvero? Okay!” e ho fatto quello che ha detto, è stato bello far perdere il controllo a Diggle.

Quindi quello è il modo in cui David reagirebbe se vedesse qualcuno correre a super velocità?
DR: Sì, oh sì, senza dubbio. Come reagirei io, farei proprio così, solo che poi me la farei sotto (ride). L’ho detto davvero? Sì [sarebbe folle], vedere qualcuno correre così?

E’ stato detto più e più volte che sembra che tutti nello show abbiano un’identità segreta…
DR: Vero, vero

E’ qualcosa che vorresti per Diggle e qualcosa che Diggle vuole per se stesso?
DR: Questa è un’ottima, ottima domanda. Tutti parlano di John Stewart. E’ “John Stewart Diggle” o “John Diggle Stewart” o qualunque nome abbia e sarà Lanterna Verde? Qualunque cosa sia, Marc Guggenheim ha pubblicamente detto che non è ancora il momento di parlarne, ma le persone se lo chiedono comunque. Sai, credo che — e anche Greg Berlanti ha detto questa cosa in pubblico — si siano dati molto da fare per costruire il mito del personaggio di John Diggle, è diventato un personaggio dei fumetti! Speriamo che resti vivo nei fumetti e viva per altri 20 anni e che qualcun altro lo interpreti in TV o in un film! Sarebbe un grande onore, credo che abbiano fatto molta strada per rendere John Diggle parte del lessico dei fumetti e che sia una cosa importante. E non credo che la abbandoneranno. Credo che sia parte del suo fascino, è un ragazzo come molti che viene dal quartiere di Glades, che si è arruolato nell’esercito, è diventato un operativo delle forze speciali e adesso è un super eroe! Credo che ci sia qualcosa di molto normale in lui che è parte del suo fascino. Penso che se gli mettessero una maschera, come parte del Green Lantern Corp, che sarebbe comunque fantastico – John Stewart è un personaggio fantastico – perderebbero un po’ di questa semplicità. Si perderebbe la sua “normalità.”

Cosa ne diresti di una maschera di qualche vigilante, o…
DR: Sì, le persone hanno parlato anche di questo, è stato menzionato The Guardian, insieme ad alcuni altri.

Sì, giusto.
DR: Io credo che abbia bisogno di una qualche sorta di maschera. Concordo con questa cosa e stanno lavorando per realizzarla. Vedrete qualcosa per Diggle il prossimo anno, nella stagione 4. Lo vedrete.

Okay, che scoop! Per chiudere, quale è stata la cosa per te più sorprendente nella terza stagione?
DR: Di questa stagione? Ottima domanda. La cosa più sorprendente è come abbiano reso efficace Ra’s, non sapevo cosa avrebbero fatto con lui. L’attore che lo ha interpretato, Matt Nable, ha fatto davvero un lavoro eccezionale e penso che la Lega degli Assassini fosse formidabile. Sono sorpreso e felice di come hanno concluso con Ra’s e la lega, perché era una cosa importante.