Bones: recensione dell’episodio 11×21 The Jewel in the Crown [spoiler]

La nobile arte dell'omicidio ed una bella sorpresa per Hodgins sono gli elementi principali del penultimo episodio della stagione 11

Quanti riferimenti cinematografici ci sono stati in questo episodio di Bones?
Caccia al ladro, Ladro gentiluomo e il più divertente La pantera rosa, l’imitazione di Hodgins (TJ Thyne) dell’ispettore Clouseau era decisamente degna di nota e, d’altra parte, non avrebbe potuto andare diversamente dato che al centro del caso di questa settimana c’era la nobiltà francese, un furto di gioielli e, ovviamente, un omicidio risolto grazie anche all’intervento dell’ispettore Rousseau, un personaggio che avrebbe potuto diventare una triste caricatura, se Sebastian Roché non lo avesse interpretato con tanta maestria. E poi cosa c’è di meglio di un francese capace di autoironia? La scena al Royal Diner con Hodgins in cui i due ordinano un hamburger accompagnato, naturalmente, da “french fries” è stata davvero divertente, come è stato interessante il modo in cui l’ispettore, una volta risolto il caso grazie ovviamente al team del Jeffersonian, non abbia voluto ammettere il suo errore di giudizio nei confronto del suo nobile rivale, nonché consorte della vittima, il marchese de Chaussin, interpretato da Gilles Marini.

Non è inoltre la prima volta che in un caso nella serie viene usato l’espediente dell’analisi del fodero di un’arma da taglio che finisce, più che il coltello stesso, per essere risolutiva per l’indagine, nella quarta stagione infatti, nell’episodio “la maschera della morte“, era proprio in questo in questo modo che Booth e Brennan finivano per incastrare l’assassino, ma dopo più di 200 episodi possiamo ritenere una ripetizione giustificabile.

Sul piano di vista personal Booth e Brennan sono ormai la perfetta e consolidata coppia sposata, che si prende in giro e dimostra il proprio affetto con la giusta misura di ironia e a volte noia:

“Rischiamo pure la vita dei nostri due figli così che tu possa sentirti maschio, virile e giovane.”

Lo prende in giro Brennan quando Booth si trova – per un motivo non ben precisato nell’arco dell’episodio – a soffrire di un calo della vista che lo obbliga non solo ad indossare temporaneamente degli occhiali, ma a non guidare a causa di questa situazione e chi conosce la serie sa quanto Booth sia sensibile su chi tra lui e la sua partner debba stare dietro al volante. L’occasione ovviamente diventa anche una simpatica provocazione finale quando Brennan rivela a Booth di trovarlo molto sexy con gli occhiali e lo invita ad indossarli anche a letto il che, inevitabilmente, presta il fianco ad uno dei problemi (probabilmente l’unico) che ha questa coppia.
Che i due si amino, si rispettino e che sia divertente vederli bisticciare è assodato, ma sono troppi anni ormai che dalla serie e tra i due sia scomparso l’elemento sessuale che legava la coppia. Non mi riferisco ovviamente a vederli avere rapporti ad ogni piè sospinto, Bones resta comunque un programma per famiglie e non siamo certo sulla HBO, ma se confrontiamo i Booth e Brennan delle prime stagioni con la coppia di oggi, è palese che manchi un elemento di sensualità tra loro che prima abbondava. Certamente era una caratteristica ulteriormente esasperata dal fatto che la loro relazione sia stata platonica per tanto tempo, ma solo l’idea che una coppia sposata non dimostri attrazione sessuale se non in maniera platealmente ridicola, come avviene in questo finale (e in molti altri) di episodio, lascia perplessi e un po’, sinceramente, delude. Che Emily Deaschanel e David Boreanaz siano più che capaci di recitare quel tipo di parte senza saltarsi addosso è dimostrato dal almeno 6 stagioni ininterrotte di Bones ed aver cambiato così sfacciatamente il loro rapporto dal momento in cui la loro relazione è stata consumata non ha, a mio avviso, mai aiutato la serie.

Altra notizia legata all’episodio riguarda invece Hodgins e la sua salute. Grazie a Daisy, infatti, l’uomo scopre che la nuova fisioterapista che si sta occupando di lui, potrebbe farlo tornare a camminare, Senza che se ne sia reso conto, i suoi muscoli stanno avendo degli spasmi e le sue gambe hanno preso di nuovo a muoversi. Che sia il primo passo verso la totale guarigione? Ovviamente speriamo che Hodgins possa a tornare a camminare prima del commiato della serie, che avverrà il prossimo anno, ma, forse, considerato il modo in cui la trama che ha riguardato il suo incidente è stata trattata, avrei preferito maggiore cura e attenzione per una scoperta tanto eccezionale, soprattutto dopo che gli era stato chiaramente detto dai medici che solo un miracolo lo avrebbe rimesso in piedi. Auguriamoci, quanto meno, di non rivederlo sulle proprie gambe da un episodio all’altro, il mio pensiero resta che TJ Thyne avrebbe meritato maggiore spazio in questa particolare storyline a lui dedicata.

E la prossima settimana finale di stagione al cardiopalma!