Shares 0 Views
00:00:00
21 Nov

Criminal Minds: recensione dell’episodio 10×01 “X” e spoiler per la stagione

Teresa Soldani
ottobre 2, 2014

Se avevate qualche dubbio che Criminal Minds potesse diventare persino più raccapricciante di quanto non fosse normalmente, la premiere della decima stagione della serie deve averli fugati in un colpo di spugna, grazie ad un nuovo caso che parla della caccia ad un UnSub (Unknown Subject, cioè un Soggetto da Identificare) che taglia gli arti alle proprie vittime, ne abbandona i torsi e vende gambe e braccia ad un altro soggetto  affetta da acrotomofilia, attrazione sessuale verso persone con gravi amputazioni. Il mistero, che si risolve con un certa celerità, porta però con sé un inaspettato finale che avrà delle ripercussioni in tutto l’arco di questa decima stagione.

E’sicuramente interessante quando Criminal Minds racconta storie di vittime che riescono, nonostante la situazione disperata in cui si trovano, a salvare di fatto se stesse, senza dover necessariamente attendere l’arrivo della cavalleria, o del BAU, perché le tolga dai guai e questa è proprio una di quelle, ma la novità più eclatante dell’episodio tuttavia è l’introduzione di un nuovo membro della squadra, l’agente Kate Callahan, interpretata – come vi avevamo già anticipato – da Jennifer Love Hewitt. Dopo un brevissimo colloquio con Hotch, la Callahan viene presentata al resto del team e da subito capiamo che alcuni membri del BAU avevano già avuto modo di incontrarla in occasioni non legate al lavoro. In una recente intervista con TV Fanatic, la creatrice della serie, Erica Messer, ha così descritto il personaggio della Hewitt e l’attrice stessa:

CM_Hewitt

E’ adorabile, è difficile non amarla e sarebbe sembrato falso mostrare dei conflitti e poi abbiamo imparato dai nostri errori, perché quando abbiamo introdotto nella serie il personaggio di Blake nell’ottava stagione, c’erano dei conflitti interni. Ed il pubblico non aveva accolto bene che un nuovo membro che entrava nella nostra famiglia portasse del conflitto ed il mio timore era che questa etichetta le rimanesse in qualche modo attaccata addosso. L’intento era stato quello di dare una nuova sfumatura allo show, ma invece le persone non si sono dimostrate contente del personaggio e certamente non volevo ricaderci. Quindi abbiamo sia imparato dal passato, sia sfruttato la natura della Love Hewitt. Lei è sia fuori che dentro lo schermo e sembrava giusto che il team legasse al meglio con lei, cosa che ha fatto.

Già dal modo abbastanza inusuale con cui la premiere si conclude, rivelando un terribile traffico di esseri umani che vengono rapiti e poi venduti all’asta per i più disparati motivi, capiamo che questa decima stagione avrà qualcosa di leggermente diverso dal solito, pur mantenendo la sua formula procedurale che tanta fortuna ha portato alla serie. La Messer ha anche assicurato che ci si soffermerà anche un po’ di più sulla storia personale dei protagonisti, nella fattispecie Rossi (Joe Mantegna) e Morgan avranno una storyline a loro dedicata.

Ciò che è certo è che gli autori non hanno dimenticato gli accadimenti del finale di stagione dello scorso anno e ne fanno più volte cenno, con Garcia che parla dei suoi problemi di insonnia legati agli incubi che la perseguitano e Reid, che viene colto da Morgan a sfiorarsi il collo nel punto in cui era stato ferito quasi mortalmente.

Vi consigliamo anche