David Amann parla del 3XK killer e di ciò che ci attenderà in Castle [spoiler]

Dopo l'intensa storyline, divisa in due episodi, dedicata al 3XK, lo showrunner parla di cosa questo abbia significato per i protagonisti della serie e cosa li aspetterà in futuro

Se avete visto l’ultimo ed intenso episodio di Castle, sapete che la lunga storyline che ha visto protagonista il temibile assassino 3XK, è giunta al capolinea dopo che per tre lunghi anni l’uomo ha spesso tenuto sotto scacco la coppia Castle/Beckett.
In una recente intervista di Amann  con TV Line, che riportiamo integralmente, lo showrunner ha parlato del killer 3XK, delle conseguenze della sua definitiva dipartita sui protagonisti della serie e degli episodi che seguiranno.

C’è stata qualche discussione circa l’opportunità di mettere la parola fine alla mitologia del 3XK?
Non proprio. Sicuramente avevamo il desiderio di avere delle scene autentiche, che ponessero in diretto conflitto i nostri personaggi con Tyson e Kelly Nieman. Sentivamo che il modo più soddisfacente di ottenere questa cosa, sarebbe stata concludendola e che quando hai questo genere di confronto, in cui viene gettato un guanto di sfida – nella prima parte Tyson e Nieman lasciano il dipartimento liberi e tranquilli, mentre Beckett viene rapita – deve esserci una risposta a questa azione che soddisfi il pubblico. Sin dal debutto del personaggio abbiamo fatto un episodio dedicato a Tyson in ogni stagione e questo è sembrato il momento giusto per concludere.
Un’altra cosa che volevamo davvero ottenere dalla storia divisa in due parti, una delle ragioni per cui volevamo chiudere con  Jerry Tyson una volta per tutte, è che volevamo davvero dare a Castle l’opportunità di riguadagnarsi il suo posto nel dodicesimo distretto. Ha fatto delle cose per cui ha meritato di essere mandato via e per riscattarsi sentivamo che doveva fare qualcosa di straordinario. Queste circostanze gli hanno dato l’opportunità di farlo e con una certa credibilità. Non è stato solo un “Ehi, ci piaci, vogliamo che torni.” Doveva guadagnarsi i suoi gradi, specialmente agli occhi di Gates e lo ha fatto.

Probabilmente lo sai meglio di me, ma questa è sembrata la prima volta in cui Beckett fosse seriamente in pericolo e Castle abbai avuto il compito di salvare la situazione. So che ha avuto un certo aiuto, ma in pratica ha orchestrato questa missione di salvataggio.
C’è stato qualche caso in cui lei è stata in pericolo in maniera meno estrema… ma dal nostro punto di vista volevamo anche che Beckett avesse un certo controllo sul suo destino, così lei non dipende da lui in questo particolare caso perché lui vada a salvarla. Lui arriva che lei ha appena ucciso la Nieman. Pensiamo che entrambi abbiano agito come ci si aspettava in entrambi i lati della storia.

Un altro show avrebbe probabilmente mostrato Beckett tagliare la gola al dottore.
Un altro show lo avrebbe fatto, ma noi non sentivamo il bisogno di farlo.

Avete mai preso in considerazione l’dea di spingervi oltre e avere davvero una finta Beckett con le sue sembianze, come nell’ultima stagione avete fatto in “Discipline” con Lanie ed Espo?
Abbiamo giocato con questa possibilità, quando la sosia di Beckett, la drogata con la parrucca, viene uccisa. Ma non siamo arrivati alla ricostruzione chirurgica. Ma ovviamente questa era l’intenzione di Tyson e Nieman se fossero riusciti ad arrivare fino in fondo.

Il ragazzo cresciuto a soap-opera che è in me, sperava che lasciaste Castle con una finta Kate e che non lo avremmo capito fino al finale di stagione.
Sì, sarebbe stata dura da accettare! [Ride]

Nella tua testa quale era il significato dell’ultima scena nel letto?
E’ veramente un momento in cui loro condividono insieme questa esperienza. Parte di ciò riguardava riconoscere ciò a cui Castle ha vissuto all’inizio della stagione, cosa Beckett abbia affrontato non sapendo dove lui fosse… Anche questo tornerà a fare capolino nella stagione un po’ più avanti, quando torneremo a parlare più seriamente del periodo in cui lui è scomparso.

Certo, perché mi avevi detto che questa storia in due parti avrebbe affrontato la scomparsa di Rick, ma immagino che intendessi solo tramite quel dialogo. Quando hai intenzione di ritornare su quel mistero irrisolto?
Abbiamo accennato a quel tempo solo in termini dei sentimenti che quel periodo ha risvegliato nei nostri personaggi, in maniera particolare la prima volta che Castle guarda la registrazione che Beckett ha fatto, lui sta sperimentando ciò che lei ha sperimentato, eccetto che forse è peggio, perché lui sa che lei è nelle mani di Jerry Tyson. Ma è un modo in cui lui può comprendere l’impotenza e le difficoltà che lei ha affrontato quando lui è scomparso, e questa è una cosa che gli rimarrà dentro per un po’. E verrà esplorata più approfonditamente quando arriveremo al 20° episodio.

Pensavo, con la morte del 3XK, quale mitologia resta nella serie?
C’è la scomparsa di Castle… e ci sono altre cose di cui parleremo più avanti nella stagione, quando affronteremo qualcosa della mitologia di Beckett.

Qualcosa di Beckett di cui avete già parlato o qualcosa di nuovo?
E’ un po’ troppo presto per parlarne. E’ ancora in stato di incubazione.

L’episodio della prossima settimana, “The Wrong Stuff”, sembra decisamente più leggero nei toni, ma questo è quello che fate sempre, giusto?
Sì, molto spesso facciamo degli episodi in due parti più serie e poi creiamo deliberatamente qualcosa di più leggero. In questo caso un omicidio su Marte, che contiene molto del classico divertimento tipico di Castle. Pensiamo che i fan lo ameranno.