David Ramsey parla del Team Arrow orfano del suo leader

Il Team Arrow dovrà tentare di cavarsela per qualche tempo senza il suo leader

Dopo lo scioccante finale di metà stagione di Arrow che ha lasciato il suo protagonista sul terreno, apparentemente senza vita, lo show è ripreso la scorsa settimana, mostrando quello che in molti sospettavano, e cioè che Oliver Queen non era dopotutto morto, ma mettendo anche in chiaro come il Team Arrow dovrà tentare di cavarsela per qualche tempo senza il suo leader.

In assenza di Oliver, la dinamica all’interno del covo di Arrow è ovviamente destinata a cambiare con Arsenal, Black Canary, Diggle e Felicity che si trovano a dover prendere decisioni che normalmente non avrebbero dovuto prendere, nel tentativo di continuare nella loro missione di difendere Starling City, letteralmente sotto attacco ad opera di un pericoloso criminale. In una recente intervista con Collider, l’attore David Ramsey, che si è trovato, viste le circostanze, a dover indossare figurativamente e letteralmente i panni di Oliver, ha parlato di queste nuove dinamiche nello show.

E’ strano, come attore, fare cose tante cose con Stephen e poi sapere che lui non sarà più presente. Come attore ovviamente ne senti la mancanza, ma al di là di questo Colton [Haynes], Emily [Bett Rickards], Katie [Cassidy] ed io abbiamo avuto davvero l’opportunità di lavorare insieme in un modo che non abbiamo mai fatto prima. Ci sono delle scene molto belle tra me e Katie e noi non abbiamo mai avuto scene così insieme prima…

Stiamo trovando la nostra strada. Anche se siamo un po’ dei pesci fuor d’acqua all’inizio. Non riusciamo davvero a concentrarci sul nostro compito come dovremmo. L’uomo che ci guidava non c’è, quindi qualcun altro deve prendere il suo posto. Le cose non vanno esattamente lisce, ma poi troviamo il nostro percorso. Capiamo perché stiamo lavorando per la città e perché ci troviamo dove siamo e alla fine tutto andrà per il meglio. Il Team Arrow è molto più che solo Arrow, ecco perché ci hanno separato. Adesso non c’è più Arrow nel Team.

L’aspetto più interessante del personaggio di Diggle è che lui, del gruppo, è l’unico a non indossare una maschera, pur correndo gli stessi rischi degli altri.

C’è una bella battuta in cui Oliver disse che la maschera non serve solo a proteggere la propria identità, ma le persone che ami. E se c’è qualcuno che ha delle persone che ama, con una potenziale moglie ed una bambina a casa, è proprio Diggle. Se c’è qualcuno che deve proteggere qualcosa, è lui. E sia che gli autori che il pubblico lo sanno, come la critica o il sottoscritto. Lo sappiamo e parleremo di questa cosa.

Quando all’attore è stato chiesto quale altro eroe della DC gli piacerebbe affiancasse Arrow, Ramsey ha risposto Bruce Wayne, pur con la consapevolezza che è una cosa che non accadrà mai, e aggiungendo poi che il personaggio potrebbe entrare nella serie in diversi modi, come membro della Lega degli Assassini o semplicemente nei panni del suo milionario alias in visita a Starling City. “mi piacerebbe davvero vedere Oliver e Bruce interagire.” E, siamo piuttosto certi, non sarebbe il solo.