0 Shares 1 Views
00:00:00
23 Nov

Game of Thrones IV: cosa ci aspetta

Teresa Soldani
1 aprile 2014
1 Views

Come già anticipato nel nostro precedente articolo che mostrava il quarto ed ultimo trailer rilasciato dalla HBO per la prossima stagione di Game of Thrones – The war is not over, in onda dal 6 aprile, l’attesa per la nuova stagione è alle stelle.
Ma vediamo più nello specifico a cosa, alcuni dei protagonisti di questa amatissima serie, andranno incontro in questo nuovo capitolo della saga, a partire dall’affascinante e taciturno Jon Snow (Kit Harington), il Guardiano della Notte, che dovrà affrontare non poche vicissitudini.

Jon Snow

“Comincerà a parlare di più” ha dichiarato Kit Harington in una recente intervista. “Questa stagione sarà importante per Jon. La cosa principale è che non avrà la solita figura patriarcale a dirgli cosa fare, non ci sarà nessuno zio Benjen o Qhorin Halfhand o Mance Rayder. Si ritrova di nuovo alla Barriera e sa che c’è un imminente minaccia da parte dei Wildling. C’è una gioco di potere tra lui ed i comandanti in capo del Castello Nero.
E questo tentativo del suo personaggio di prendere il comando del Castello Nero per salvare le Terre del Sud dall’invasione degli Wildling ce lo farà vedere in una nuova luce.
Non ha mai parlato molto, gli altri parlano con lui. Assorbe le cose ed è una sua caratteristica che mi è sempre piaciuta. In questa stagione deve tenere un discorso e mi sembrava così strano ed innaturale doverlo fare dopo aver interpretato per tre anni un Jon Snow così silenzioso. Il discorso è scritto molto bene, si capisce che non vuole farlo, ma deve.

Arya Stark

Maisie Williams, l’interprete di Arya Stark, ha anche lei parlato dei difficili anni appena trascorsi dal suo indomito personaggio, augurandosi per lei un periodo meno difficile.
Arya merita che le capiti qualcosa di buono,” ha dichiarato l’attrice mentre era ospite del South by Southwest film festival di Austin. “E’ il personaggio più sfortunato, non le va bene niente. Ha delle scene molto forti, ma spesso le cose si complicano. E’ frustrante per me non avere mai una scena che le dia soddisfazione e penso che sia così anche per il pubblico. Ma penso che questa cosa cambierà presto.
Ovviamente perché ciò avvenga dovrebbe potersi riunire ad uno dei membri della sua famiglia o spuntare dalla sua lista alcuni dei personaggi che vorrebbe vedere morti tra cui il suo compagno di viaggio, il Mastino, Joffrey Baratheon.
Arya sta prendendo una piega oscura vagamente preoccupante, sta imparando molto dal Mastino e questo la sta influenzando pesantemente. E’ così giovane, ed è come una spugna, è influenzata dalle persone che la circondano. Stando vicino al Mastino sta apprendendo un cammino brutale.

Tyrion Lannister

Come probabilmente avrete intuito dai promo rilasciati, un personaggio che dovrà affrontare non pochi guai in questa stagione sarà Tyrion Lannister (Peter Dinklage)
Per chi ha letto i libri sarà interessante sapere che ne stiamo seguendo abbastanza fedelmente la trama” – ha dichiarato l’attore intervistato durante una pausa delle riprese in Croazia – “E’ incredibile quanto il personaggio cambi in questa stagione, quando ci siamo incontrati con Dave [Benioff] e Dan [Weiss] per la prima volta e abbiamo parlato di questo, ho pensato che fosse davvero interessante come attore intraprendere questo cammino, perché Tyrion finisce per trovarsi in situazioni molto diverse da quelle che aveva immaginato. E’ alimentato in parte dalla rabbia verso la sua famiglia, in parte dal tentativo di trovare un posto nel mondo. Si intuisce come molte persone confidino nel buffo ed ubriacone Tyrion, ma penso che queste parole non lo descrivano più. Ormai è sobrio in molti modi diversi, l’amore [per Shae] è nella sua vita e questo provoca dei danni incredibili, perché è vulnerabile, e a lui non piace essere vulnerabile. E’ completamente privo dei suoi meccanismi di difesa.”

E’ noto che il personaggio di Tyrion trascorrerà gran parte di questa stagione rinchiuso in prigione e che avrà di nuovo modo di recitare con il suo bellissimo fratello Jaime (Nikolaj Coster-Waldau).

Mi piace lavorare con tutti i miei fratelli Lannister e con i miei parenti. Interpretare queste relazioni familiari è divertente,  [David Benioff e Dan Weiss] tendono a rendere molto dirette queste relazioni. Se sei cresciuto insieme, hai una sorta di dialogo implicito, il che rende tutto molto semplice, specialmente tra Jaime e Tyrion. Loro condividono una vera amicizia, un buon cameratismo. Si prendono cura l’uno dell’altro quindi è stato bello tornare a recitare tutto questo. Abbiamo molte scene insieme quest’anno, ed è stato bello.”

Ygritte

Ultimo personaggio su cui vi aggiorneremo è la rossa e combattiva Ygritte (Rose Leslie) che, in questa quarta stagione, mostrerà un nuovo lato di sé dopo essere stata abbandonata e tradita nella fiducia da Jon Snow, verso il quale, apparentemente, non ha sentimenti molto teneri al momento.

E’ un’altra persona, non è così giocherellona, è più taciturna e di poche parole. E’ stata ferita e vediamo un suo lato molto diverso. La sua storyline sarà ricollegata al concetto di come una donna che ha subito un torto possa diventare pericolosa, e lei lo sarà molto in questa stagione. Sarà in missione.” E questa missione, ovviamente, implica ferire Jon Snow (Kit Harington) il più possibile.
Vuole vendetta, vuole essere sicura che Jon Snow soffra almeno quanto lei. Ygritte è ancora innamorata di lui e proprio per questo, perché lui l’ha fatta sentire una sciocca, vuole fargliela pagare.”

Nonostante tutta questa rabbia verso Jon, Ygritte  stava veramente cercando di ucciderlo nel finale della terza stagione o ha volutamente mancato un bersaglio vitale?
Nessuna delle due cose.” Ha dichiarato l’attrice in una recente intervista rilasciata ad Entertainment Weekly. “Per me non stava colpendo per uccidere, ma per fermarlo. Penso che stesse colpendo per ferirlo, per non farlo andare via senza conseguenze. Lo ama e non riesce davvero ad ucciderlo, avrebbe potuto farlo con un’unica stoccata di una freccia al cuore se avesse voluto.

Tradimenti, amori, colpi di scena, lunghe prigionie e nuove battaglie.
Quel che è certo è che il nuovo capitolo di questa saga di enorme successo sembra promettere ancora una volta un’esplosiva stagione che inchioderà i suoi fan davanti agli schermi.
L’attesa è quasi finita, il 6 aprile è ormai alle porte e le molte sorprese di Game of Thrones – The war is not over ci saranno presto rivelate, quel che è certo è che il motto “Valar Morghulis,” mostrato sulle immagini ufficiali rilasciate dalla HBO, traduzione di tutti gli uomini devono morire, ci fa intuire che non sarà una stagione meno spettacolare delle precedenti.

 

 

 

 

 

Vi consigliamo anche