Grey’s Anatomy: Kevin McKidd parla delle rivelazioni sul passato di Owen

"E' stato un onore che abbiano voluto dare ad Owen, una storia legata al suo passato da poter esplorare," così Kevin McKidd parla della misteriosa comparsa nella sua vita di una sorella di cui non si conosceva l'esistenza

Nel finale di metà stagione di Grey’s Anatomy la “bomba” è finalmente esplosa: nella migliore tradizione della serie, si è infatti scoperto che un terribile segreto familiare deve essere alla base dell’inimicizia che c’è tra Owen Hunt (Kevin McKidd) ed il bel dottor Nathan Riggs (Martin Henderson), un segreto legato alla sorella di Owen, del quale il pubblico – ovviamente – non conosceva fino ad ora l’esistenza e che scuote nel profondo Owen, considerata la sua reazione ed il modo in cui respinge Amelia (Caterina Scorsone), nel suo umile tentativo di aiutarlo. In questa intervista con The Hollywood Reporter, McKidd parla del suo personaggio e di questo segreto che ha custodito tanto a lungo.

Qual è stata la tua reazione quando hai scoperto che Owen aveva una sorella?
Di shock! (Ride.) E’ stato spesso in terapia nello show, lui e Cristina (Sandra Oh) hanno scavato a fondo nei più remoti angoli della loro relazione. E’ interessante che il fatto che lui avesse una sorella non sia mai venuto fuori. Significa che deve essere accaduto qualcosa di molto serio, che gli ha fatto mettere d parte l’accaduto e lasciarlo fuori dalla sua storia personale. Mi ci è voluto un minuto per venire a patti con la cosa, poi ho capito che è una buona opportunità per interpretare qualcosa che è accaduto a qualcuno che non vuole parlare di una arte molto importante della sua vita. Perché è successo? Che genere di emozioni può portare una persona a fare questo? Come affronti la cosa senza una strategia di difesa? Ero scioccato, sorpreso ed eccitato. E’ bello poter conoscere più approfonditamente il mio personaggio.

In questo show sembra che tutti scoprano a sorpresa di avere dei fratelli. Pensi che l’aver scoperto di avere una sorella sia una sorta di premio in Grey’s? E’ successo ad Ellen — ben due volte…
(Ride.) Ci abbiamo scherzato su! Sì! E’ stato un onore che abbiano voluto dare ad Owen una storia legata al suo passato da poter esplorare e che gli autori siano affezionati al personaggio tanto quanto lo sono io. E’ un onore. Normalmente mi fanno guarire le persone far fare il dottore. E’ bello; è una dimostrazione di fiducia che mi danno ed una sfida che ci rivelerà qualcosa del personaggio.

Cosa sai di tua sorella? Ha un nome? E’ ancora viva?
Non posso parlarne.

Che genere di rapporto ha — o aveva — con lei?
Erano molto vicini — ed è per questo che Owen è così arrabbiato. Erano davvero vicini.

Perché Owen non voleva che la gente sapesse che aveva/ha una sorella? L’ha mai detto a Cristina?
E’ interessante, vedrò Sandra la prossima settimana e le chiederò cosa ne pensa. Se crede che Owen e Cristina ne abbiano parlato e lui abbia fatto giurare a Cristina  di mantenere il segreto e se solo lei sapesse la verità. E’ una buona domanda. E’ possibile sia così. Hanno condiviso così tanto insieme che credo che alla fine il discorso sarebbe venuto fuori – sono stati sposati e poi hanno divorziato e poi sono diventati di nuovo amanti! Il mio istinto mi dice che lei era l’unica a sapere, ma che ha giurato di mantenere il segreto.

Come reagirà Owen al fatto che Meredith ora sappia la verità? Sono in buoni rapporti, ma lei non è Amelia.
Ottima osservazione.Creerà molta tensione tra Meredith e Amelia. A Owen sta bene che Meredith sappia la verità, perché sono diventati quasi fratello e sorella in un modo un po’ strano. Apprezza il supporto di lei; Cristina quando è andata via le ha detto di non lasciare che Owen scivolasse di nuovo nell’oscurità e Meredith sta rispettando la promessa fatta. ma rende le cose difficili, perché Amelia è la sua ragazza e Meredith sa di lui più di quando non sappia lei. Non è una situazione corretta e sicuramente crea dei problemi.

E alla fine dell’episodio interrompe il suo periodo di sobrietà.
Sì! Curiosamente è Riggs a permetterle inconsapevolmente di farlo. Lui non conosce la sua storia, è solo l’ultimo arrivato in ospedale e questo aggiunge un altro strato al potenziale conflitto nel prosieguo della stagione.

Che cosa ci puoi dire della relazione di Nathan con la sorella di Owen?
Che avevano una relazione romantica e che è successo qualcosa che Owen non riesce a perdonare o con il quale non può venire a patti e sarà interessante scoprire di cosa si tratta.

Cosa ti ha sorpreso di più di questa storyline?
Ricordo che non vedevo l’ora che questa storia che Owen e Riggs avessero un passato in comune, uscisse fuori. Io avevo suggerito agli autori “perché non scrivete che Riggs è stato in qualche modo responsabile della brutta avventura che Owen ha avuto in Iraq? Che le sue azioni abbiano messo Owen ed i suoi uomini a rischio e che questa è la ragione per cui Owen ha perso il suo migliore amico?” Sarebbe stata una cosa troppo ovvia e quello che Shonda ha di fantastico è che non scegli mai la cosa più ovvia, ma quella che non ti aspetti. Ed è ciò che non ti aspetti che rende il tutto così interessante. Mi piace l’idea che Owen abbia tenuto questo segreto per tutti questi anni. Accade anche nella vita; le persone mantengono dei segreti per anni ed hanno profonde ragioni, radicate nella loro psiche per farlo. Ed i motivi per cui questi segreti vengono mantenuti, fanno parte della parte più oscura della natura umana.

Per quanto a lungo si parlerà dei motivi per cui Owen ha tenuto questo segreto?
Oh, lo scoprirete! E quando si capirà, il motivo per cui lo abbia fatto sarà piuttosto ovvio. Capirete perché lo abbia fatto.