La seconda stagione di Supergirl trasferita su The CW

La serie viene rinnovata, ma cambierò network e location

Sviluppata da un’idea dal re Mida delle serie, Greg Berlanti, in collaborazione con Ali Adlier, quando l’anno scorso era stato annunciato il debutto di Supergirl, in molti hanno pensato che a trasmettere la serie sarebbe stato The CW. Tuttavia, la CBS – in un probabile tentativo di attrarre nuovi e più giovani spettatori – si è accaparrata la serie trasmettendone la prima stagione in cui viene mostrato come Kara Danvers alias Kara Zor-El (Melissa Benoist) cominci a vestire i panni della super-eroina e cerchi di uscire dall’ombra del suo più famoso cugino Superman.

Con ascolti abbastanza buoni, che non si assestano però sulle medie della CBS, il futuro della serie è stato in bilico fino a che il Presidente della CBS,  Les Moonves, non ha annunciato che la serie avrebbe ricevuto l’ordine per una seconda stagione. Dopo una lunga attesa finalmente la notizia ufficiale che Supegirl vedrà ancora la luce del sole, ma non alla CBS. Come probabilmente avrebbe sempre dovuto essere, il sito The Wrap, ha infatti recentemente annunciato che la seconda stagione di Supergirl sarebbe stata trasmessa da The CW, network di cui la CBS è co-proprietaria insieme alla Warner Bros. Television. Il motivo del trasferimento sarebbe legato anche ad un taglio sul budget dopo una costosa prima stagione che non avrebbe quindi dato i risultati sperati, oltre a cambiare network, la serie, dal prossimo anno, verrà girata a Vancouver, in Canada e non più a Los Angeles, così da unirsi ai suoi “cugini” Arrow, The Flash e Legends of Tomorrow.

Articoli correlati: SERIE TV – CROSSOVER SUPERGIRL/THE FLASH WORLDS FINEST.

Dopo un brillante debutto con 14 milioni di spettatori, gli ascolti dello show avevano cominciato a calare in maniera significativa, per migliorare solo in occasione del crossover con The Flash, tanto che in molti avevano cominciato a dubitare che la serie venisse rinnovata o che comunque la CBS fosse il network migliore per sfruttarne le potenzialità. Sicuramente, visto il trasferimento a Vancouver delle riprese, le cose per lo show cambieranno sensibilmente, come è probabile che verrà certamente sfruttata l’occasione di fare nuovi crossover con gli altri tre show di casa Berlanti.
Nonostante Supergirl non sia stata all’altezza delle aspettative del network e della critica, è evidente che le alte sfere credono ancora nel progetto, per quanto infatti sia stato annunciato un taglio di budget, sicuramente costruire nuovi set in Canada, rinunciando a quelli americani, è un considerevole investimento che sarà stato preso attentamente in considerazione. Altro non resta che vedere se questo nuovo volto della serie soddisferà i fan e porterà le soddisfazioni che spettatori e critica si attendono.