Shares 0 Views
00:00:00
21 Nov

The mysteries of Laura: recensione dell’episodio 1×01 [Spoiler]

Teresa Soldani
settembre 25, 2014
mysteriesLaura

Nonostante lo show abbia debuttato con ascolti ottimi, spiegabili considerata la presenza di Debra Messing, un’attrice molto amata dal pubblico americano ed il fatto che il pilot sia andato in onda senza avere concorrenti particolarmente agguerriti, The mysteries of Laura è uno degli episodi pilota più brutti, peggio scritti e altrettanto mal recitati che abbia visto da un po’ di anni a questa parte. E’ sinceramente incredibile – nonché un mistero – come, con la variegata domanda ed offerta televisiva che abbiamo di questi tempi, sia spiegabile che una serie del genere abbia passato le maglie della censura di un network come la NBC.

Laura Diamond (Debra Messing) è una donna che si barcamena tra il lavoro di poliziotto e quello di madre di due figli che devono essere stati cresciuti in qualche sorta di zoo, completamente privi di controllo o delle più elementari regole dell’educazione, con il risultato che i due piccoli selvaggi vengono cacciati da ogni scuola della città, lasciando la madre ed il padre, nonché ex marito di Laura e suo nuovo Capitano,  Jake Broderick (Josh Lucas), con il problema evidente di dover sbolognare i ragazzi da qualche parte per poter continuare a lavorare. Sebbene alcune serie amino il cliché di donne fantastiche sul lavoro, ma con mille problemi nella vita privata, The mysteries of Laura lo ha portato ad un nuovo livello di ridicolo. Il personaggio di Laura è infatti poco credibile, sciatto, eccessivamente caricaturale e tutt’altro che divertente, in una parola, mal concepito.

The_Mysteries_of_Laura

Scritto da Jeff Rake (Boston Legal) e diretto da McG (Supernatural), co-produttori insieme a Greg Berlanti, lo show a mio avviso fallisce completamente nell’intento di presentarsi come una commedia leggera che, incidentalmente, parla anche di crimine. Persino il promo con cui è stato lanciato, andate a vedere il video postato qui sotto per credere, ridicolizza il tutto rivelando senza mezzi termini il nome della persona che si nasconde dietro al crimine su cui la protagonista indaga, nome che non è quello di un qualsiasi insignificante sospetto, ma addirittura quello del comandante del distretto in cui la donna lavora, nonché suo mentore.
Non ci sono molti esempi di show in TV, oggigiorno, che trattino gli spettatori come idioti. The mysteries of Laura fa però eccezione, con la sua pessima recitazione ed un concept che lascia davvero stupiti.

Vi consigliamo anche