News in pillole #11: la TV che vedremo

La cancellazione di Wicked City, Zoe Kazan protagonista di Max, Olivia Munn produrrà un drama a tema sportivo, la NBC ordina Relative Success e l'inizio della seconda stagione di American Crime.

La ABC cancella Wicked City

Wicked City

A soli tre episodio dalla sua messa in onda, il dramma della ABC con protagonisti Ed Westwick (Gossip Girl) e Erika Christensen (Parenthood) nei panni di una coppia di serial killer che terrorizzò Los Angeles negli anni ’80 è stata cancellata. Lo show, fin dal suo esordio è stato duramente colpito dai critici, facendo presto  comprendere ai pochi spettatori che sarebbe stato difficile vedere una seconda stagione, il network è stato tuttavia ancora più severo delle critiche subite e, a causa del rating di 0.4 nel gruppo demografico 18-49, ha fermato il cammino dello show cancellandolo fin dalla sua prima stagione. Wicked City sarà sostituito nella programmazione da Shark Tank. Lo show ha ricevuto garanzia dalla ABC di poter portare a termine la produzione del suo ottavo episodio, attualmente in lavorazione, anche se non si sa quando i restanti cinque episodi saranno mandati in onda.
Wicked City diventa ufficialmente il primo show della nuova stagione televisiva ad essere cancellato.

Zoe Kazan sostituisce Lisa Joyce come protagonista del nuovo show Max.

Lisa Joyce rinuncia al suo ruolo in Max dopo che la commedia Insecure, di cui lei è la co-star, è stata promossa a serie dalla HBO. Zoe Kazan (What If) è stata scelta come sua sostituta nel ruolo di Maxine Woodruff, la Kazan sta anche lavorando ad un secondo pilot per la HBO, un dramma dal titolo The Deuce, insieme a David Simon. Max segue le avventure di Maxine Woodruff nel 1963, una donna che con un lavoro di impiegata di un negozio e che per un fortuito caso finisce per rimanere immischiata nelle magli del movimento femminista, molto attivo in quegli anni. La serie sarà prodotta da Lena Dunham, Murray Miller, Jenni Konner e Ilene Landress.

Olivia Munn produce un dramma per The CW.

Olivia Munn

La serie, ancora senza titolo, sarà ambientata nel 1974 e racconterà la storia di una giovane giornalista assunta da un lungimirante direttore di un programma di notizie di New York, il cui scopo è quello di avere la prima donna nella storia della televisione ad occuparsi di sport. Lo show seguirà quindi le vicende della giornalista in un periodo in cui era inconcepibile che le donne potessero ricoprire un ruolo dominante in TV. Se il pilot sarà promosso a serie, la Munn la produrrà insieme a Ted Humphrey (The Good Wife), che ne è anche l’autore. La Munn ha lavorato come corrispondente sportiva per Fox Sports Net occupandosi di football nei college e di basket femminile.

La NBC ordina Relative Success, una commedia di Max Silvestri e Krysten Ritter.

La commedia a camera singola è stata scritta da Silvestri e racconta le vicende di due fratelli: uno è un editore di successo, l’altro è un famoso scrittore. A causa di alcune circostanze, i due fratelli sono costretti a lavorare insieme per conservare le proprie carriere di successo, tuttavia i due, che hanno sempre avuto serie difficoltà ad andare d’accordo negli anni, finiscono per permettere che sciocche discussioni interferiscano con il loro lavoro. La serie avrà come produttore esecutivo Krysten Ritter della Silent Machine Entertainment e sarà girata dalla Universal TV.

Annunciata la data della premiere per American Crime, stagione 2.

American Crime

La seconda stagione dell’acclamata serie sarà ambientata in due licei del Midwest: uno pubblico ed uno provato, i quali serviranno da ambientazione per una storia che parlerà delle disparità socioeconomiche che sta vivendo l’america. La vicenda inizierà con delle foto esplicite di uno studente che verranno postate in rete dopo una festa e tratterà anche il tema del problema dell’orientamento sessuale vissuto in una piccola città. La serie è stata creata dal vincitore dell’Oscar John Ridley, autore di 12 anni schiavo. Anche se la prima stagione non ha vuto rating eccezionali, American Crime si è guadagnata molti critiche positive, oltre a 10 nomination ai premi Emmy, per i quali Regina King (The Leftovers) ha vinto come attrice non protagonista in una miniserie nel ruolo di Terri La Croix. La seconda stagione di American Crime tornerà sulla ABC il 26 gennaio 2016.