Nuovo remake in arrivo per Ralph supermaxieroe

Sareste pronti al ritorno del supereroe più sgangherato degli anni 80?

Correva l’anno 1981 quando il più imbranato (e divertente) degli eroi americani faceva la sua prima apparizione sugli schermi televisivi.
Ralph Henley in arte Ralph supermaxieroe (William Katt) – Greatest American Hero nel suo titolo originale – era un semplice insegnante che riceveva dagli extraterrestri un costume in grado di farlo volare e trasformarlo in un supereroe, costume del quale lui perde però il leggendario “libretto delle istruzioni“; così cominciavano le avventure di Ralph che, pur accettando di indossare questi nuovi panni, si trovava a combattere non solo contro i cattivi di turno, ma anche contro la sua totale incapacità di gestire i poteri che derivavano dal suo costume, facendo divertire immensamente i fan tra atti di eroismo e gag irresistibili.
In pratica la storia di quello che succede quando da “grandi poterinon derivano “grandi responsabilità” (Spiderman docet!).

La notizia rilasciata in esclusiva da Deadline è che la 20th Century Fox TV ha ordinato un pilot per il remake (sì, un altro!) della serie.

Il team dietro a questo progetto è formato dall’autore/regista Rick Famuyiwa (Dope) e dalla figlia di Cannell (creatore originale della serie), oltre a Tawnia McKiernan (GrimmWarehouse 13), Phil Lord e Christopher Miller, il duo che ha diretto The LEGO Movie e che è dietro al reboot di grande successo del film 21 Jump Street.

La serie originale, creata da Cannell, aveva nel cast, oltre a William Katt, anche Robert Culp ed è andata in onda per tre stagioni sulla ABC, più sotto un assaggio della sigla che in molti appassionati ricorderanno con le note di  “Believe It Or Not,” che fu un successo planetario in un’era in cui non esistevano ancora i social media.

Non è la prima volta che si è tentato di riportare in vita questo classico, nel 2014 infatti era già stato ordinato un pilot, con Lord e Miller come produttori e Rodney Rothman (22 Jump Street) come autore, ma il progetto non era andato in porto, questo nuovo reboot tuttavia vedrà solo Lord e Miller come produttori esecutivi, dopo il successo della commedia della Fox The Last Man on Earth dietro alla quale si celano appunto sempre i loro nomi.

Ovviamente, il fatto che sia stato ordinato un pilot, non significa necessariamente che il progetto, come la prima volta, andrà in porto, c’è anche da prendere in considerazione che questo costante uso di rifacimenti di vecchie glorie televisive, contrapposto alla mancanza di idee davvero originali, potrebbe finire per stancare il pubblico, quel che è certo è però che con l’ondata di successo dei nuovi supereroi televisivi e questa attuale passione per i rifacimenti, Greatest American Hero potrebbe essere un divertente compromesso, soprattutto considerando che se la Fox sta tentando per una seconda volta di riportare in vita lo show, nell’idea deve davvero esserci qualcosa di buono.