Riverdale: Luke Perry parla della serie di The CW

Luke Perry parla del suo ruolo come Fred Andrews e di come siano cambiate le cose dai tempi di Beverly Hills, 90210.

Riverdale, nuovo show di The CW prodotto da Greg Berlanti, che avevamo visto in anteprima per voi al San Diego Comic-Con di quest’estate, debutterà negli Stati Uniti giovedì 26 gennaio e tra i suoi protagonisti avrà anche Luke Perry (Beverly Hills, 90210).

In un’intervista con TV Line l’attore ha ammesso di essere stato scettico quando gli è stato proposto il ruolo del padre del protagonista Archie, Fred:

Inizialmente non ero per niente convinto, ma il mio agente mi ha spinto a leggere il copione e quando l’ho fatto sono rimasto stupito. Siamo veramente nel ventunesimo secolo e le cose sono progredite, non solo per gli iPhone e altre stramberie, ma per come sono oggi i ragazzi e per cosa pensano e provano, è tutto cambiato“.

Argomenti correlati: SDCC 2016, LE PREMIERE DELLA PREVIEW NIGHT – RIVERDALE

Il personaggio di Veronica (Camila Mendes) per esempio, sta cercando di migliorarsi e diventare meno “cattiva ragazza” di quanto fosse quando abitava a New York, Betty (Lili Reinhart) è dipendente dall’Adderall, Jughead (Cole Sprouse) è un blogger emo, Kevin Keller (Casey Cott) ha catturato l’attenzione di qualcuno di piuttosto strano e Archie (KJ Apa) preferirebbe non ricordare cosa gli è successo l’estate precedente, tutte cose che sembrano terrorizzare Perry, il quale ha candidamente dichiarato che in 90210 non sarebbe mai stato possibile mostrare la metà delle cose che questi ragazzi fanno invece in questa serie.

Ma il personaggio di Fred Andrews almeno, sembra una persona tranquilla:
Siamo una famiglia di poliziotti e siamo solo io ed Archie, sua madre – che sarà interpretata da Molly Ringwald – se n’è andata e il mio ruolo è quello difornire un po’ di equilibrio mentre la gioventù fa quello che deve“.