SDCC 2016: anteprima del pilot di Designated Survivor

Le anticipazioni sul pilot mostrato in anteprima assoluta ad una ristretta cerchia di persone durante il Comic-Con di San Diego

Uno dei pilot migliori mostrati in anteprima al SDCC 2016 insieme a Time After Time, è Designated Survivor, serie della ABC che andrà in onda a settembre negli USA.

Nella serie Kiefer Sutherland, interpreta il ruolo di Tom Kirkman, un anonimo ed onesto membro governo degli Stati Uniti d’America il quale, in occasione del discorso sullo Stato dell’Unione, tenuto dal Presidente USA a camere riunite, viene designato per essere portato in un luogo sicuro con l’eventuale compito di diventare il nuovo Presidente nel caso in cui un attentato terroristico uccidesse tutti i membri del Governo che potrebbero e dovrebbero naturalmente succedere al Presidente nel caso di morte. E quando il peggiore incubo per il paese diventa realtà, l’uomo si trova, nel giro di poche ore, a dover prendere una delle decisioni più difficili della sua vita che non avrà ripercussioni solo sul suo futuro, ma anche su quella della sua famiglia – Tom ha due figli adolescenti ed una bambina più piccola, – ma anche sulla sua nazione. In molti inoltre non credono che una persona come lui, scelta a casa tra i membri del Governo per assolvere un compito tanto gravoso, possa davvero coprire questo ruolo tanto gravoso in un momento tanto difficile per la storia del paese e Tom non dovrà solo affrontare le conseguenze della sua scelta nell’accettare l’incarico, ma anche la sfiducia di uomini molto più esperti di lui che sono convinti di poter ricoprire il ruolo di Presidente degnato in maniera molto più efficace di lui. Senza anticiparvi altro della trama, l’episodio merita di essere goduto fino in fondo, possiamo sicuramente dirvi che, nonostante il tema trattato nella serie sia molto delicato, il pilot riesce a strappare più di una risata, bilanciando perfettamente i momenti drammatici con quelli più leggeri ,grazie ad una sapiente scrittura ed un’ottima regia.

L’anteprima, mostrata ad un ristretto numero di fan, è stata accolta con entusiasmo dal pubblico in sala che – dopo la visione – ha potuto porre alcune domande al produttore esecutivo Simon Kinberg, a Maggie Q, che interpreta l’agente dell’FBI Hannah Watts incaricata di indagare sull’attacco terroristico ed a Kal Penn, nella serie Seth Wheeler, autore dei discorsi per il Presidente nonché futuro responsabile dei rapporti con la stampa per la Casa Bianca, tutti presenti in sala per l’occasione.

Designated Survivor

Kinberg ha rivelato che il copione per Designated Survivor gli era stato proposto come un’idea per un film, ma che lui – grande appassionato della serie degli anni ’90, West Wing – Tutti gli uomini del Presidente – ha suggerito a Guggenheim che sarebbe stato molto più efficace come show per la TV. Il produttore ha inoltre spiegato come la serie avrà tre trame parallele, la prima tratterà la vita personale di Tom Kirkman e della sua famiglia che nel giro di una notte diventerà il più osservato nucleo familiare degli Stati Uniti, la seconda seguirà invece le indagini portate aventi dal personaggio di Meggie Q e la terza sarà incentrata sull’ingresso di Sutherland nell’arena politica nel ruolo di Presidente.

Designated Survivor 02

Maggie Q ha rivelato di aver deciso di unirsi al cast proprio per il suo interesse per la politica, oltre a non volersi lasciare sfuggire l’occasione di poter lavorare con un cast così prestigioso che comprende, oltre a Sutherland, Natasha McElhone, Kal Penn, Adan Canto, Italia Ricci e LaMonica Garrett. L’attrice ha anche rivelato che uno degli aspetti che ha preferito del pilot è la relazione tra Sutherland e McElhone, che interpreta la moglie di Kirkman, mentre, per quanto riguarda il personaggio dell’ex protagonista di Nikita, il produttore esecutivo ha rivelato che Hannah Watts sarà protagonista di una delle trame più sorprendenti nel prosieguo della serie e la Q ha aggiunto che la reazione di Hannah all’attacco terroristico sarà esplorata in maniera più profonda di quanto visto nell’episodio pilota.

Per quanto concerne invece Kal Penn – che nella realtà ha lavorato per sue anni per l’amministrazione Obama presso la Casa Bianca, prendendosi una pausa dalla sua carriera di attore, – l’uomo non ha fatto mistero di aver usato questa esperienza per il suo ruolo. L’attore, infatti, oltre ad interpretare il ruolo di Seth Wheeler presta la sua conoscenza come consulente per la serie. Parlando degli aspetti che lo hanno colpito di più del primo episodio, Penn ha speso parole di ammirazione per come gli autori siano riusciti ad umanizzare il personaggio di Sutherland in circostanze che avrebbero rischiato di fagocitarne l’aspetto umano in favore degli eventi che si susseguono rapidi ed imprevisti e, descrivendo il secondo episodio, che il cast stava girando proprio al momento del SDCC, ha rivelato che sarà “tosto, scioccante e patriotico“.

Di recente è stato inoltre annunciato l’ingresso nel cast di Ashley Zukerman (Manhattan), che interpreterà il ruolo del membro del congresso Peter MacLeish, un famoso legislatore dell’Oregon, nonché uno dei più giovani membri che il Congresso abbia mai avuto, veterano decorato della guerra in Afghanistan il quale avrà un emergente ruolo di eroe nazionale in seguito all’attacco terroristico che ha ucciso il Presidente. Presto si coprirà però che l’uomo nasconde un oscuro segreto e che non è la persona che appare in pubblico.

Designated Survivor debutterà negli Stati Uniti sulla ABC il 21 settembre 2016.